Tag - telefilm americani

1
Li abbiamo persi

Li abbiamo persi

Tutti i telefilm (e anche qualche altra produzione, tipo il talk show di Oprah) americani soppressi nel 2011.

Tra questi sono da citare:

1) Sh*t my dad says: un’unica divertentissima stagione, peraltro di enorme successo, a cui è seguita una chiusura immotivata e a tutt’oggi inspiegabile. Lo stile della sitcom era un po’ retrò e l’umorismo a volte era un po’ scurrile. Ma è un vero peccato che non ce ne sia stata almeno una seconda stagione.

2) V: il remake dei Visitors era partito con ascolti record per poi floppare clamorosamente nel lungo periodo. Nemmeno l’ingresso nel cast delle star della versione anni 80 ne ha risollevato le sorti. Ma effettivamente era un prodotto scritto piuttosto male e realizzato tecnicamente in maniera eccessivamente “naif” (anche per ragioni di budget). Completamente da dimenticare tutte le vicende ambientate “a terra”: troppo didascaliche, inconcludenti e segnate dall’estrema insulsaggine dei protagonisti. Le parti relative alla vita degli alieni girate sull’astronave, invece, grazie a quella fotografia “fumettosa”, le scenografie al risparmio, e un discreto nonsense, avrebbero potuto alimentare un telefilm a sè stante che poteva diventare un cult per appassionati del genere fanta-trash.

3) The Event: prima di abbandonarla in preda allo sconforto, ho guardato metà della prima (ed unica) stagione con mezzo sorriso stampato continuamente sulle labbra. E per fortuna che era una serie drammatica. Annunciata come l’erede di Lost (figuriamoci) è scaduta fin dalla premiere nella comicità involontaria. Aerei che scompaiono nel nulla, attentati al Presidente degli Stati Uniti, dischi volanti, bambini rapiti, salti nel tempo, catastrofi naturali, amori impossibili, gente immortale, gente modificata geneticamente. Gli sceneggiatori ci hanno buttato dentro veramente di tutto e il risultato è stato un minestrone ridicolo.

4) Hannah Montana: la serie che ha lanciato la teenager più zoccola della tv contemporanea chiude dopo cinque anni per sopraggiunti limiti di età della protagonista. Hannah Montana ha la responsabilità di aver trasformato un pubblico di innocue bambinette delle elementari in aspiranti Ruby Rubacuori assetate di showbiz.

Read More

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.