Tag - Javier Colon

1
Javier Colon vince The Voice

Javier Colon vince The Voice

Grazie a Chinaski che me lo fa notare: io devo ancora vedere la finale di “The Voice”, ma posso bellamente tirarmela quel tanto che basta. Scrivevo due mesi fa:

Il vincitore in pectore sembra essere un padre di famiglia del Connecticut che ammette con grande dignità le sue difficoltà economiche e canta una personale versione acustica di “Time After Time” scatenando il delirio del pubblico e la standing ovation dei giudici.

Così è andata, ma soprattutto strabilianti sono stati i risultati d’ascolto per il nuovo talent della NBC, la cui particolarità è di avere i casting effettuati “al buio”, con i giurati voltati di spalle, e di esibire una formula di gara snella, appassionante, lineare, metodica e mai confusionaria o sopra le righe (notare nel video qui sotto l’incredibilmente sobria proclamazione del vincitore). Confermo l’impressione positiva sulla vera rivelazione dello show, Christina Aguilera, davvero a suo agio nel ruolo della giurata-oca-giuliva, sempre sul pezzo e sempre pronta a sfoderare inaspettata personalità, grinta e arguta capacità di giudizio. Forse l’unico appunto che si può fare al programma nel complesso è il suo eccessivo buonismo: ma fin dall’inizio è stato impostato come “talent dei buoni sentimenti” e non ci si poteva aspettare altro, tantomeno lacrime e/o sangue, data la qualità molto elevata (e la palese professionalità) dei concorrenti in gara.

Buoni sentimenti, semplicità e professionalità, infatti, sono senz’altro tra i segreti del successo di The Voice, dove non c’è spazio per i teenager con ambizioni televisive strappati alle scuole dell’obbligo, né per ha chi ha solo voglia di apparire. Il filtro iperselettivo delle “blind auditions” era un’arma a doppio taglio e poteva trasformare il programma in un freak-show di quart’ordine; invece, il senso della misura non è mai stato perso, mantenendo alto lo standard qualitativo da programma tv per famiglie, conferendo credibilità allo show e agli artisti che vi hanno partecipato, mai completamente inesperti, ma nella maggior parte dei casi musicisti di professione già in attività che ancora non erano riusciti a trovare una loro “collocazione discografica”, né il successo popolare.

Read More

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.