Tag - Grazia di Michele

1
Maria si scusa per i toni, ma non per l’ascella pezzata
2
Amici in piazza (pace fatta tra Marco Carta e Grazia di Michele)

Maria si scusa per i toni, ma non per l’ascella pezzata

Oltre alle scuse ufficiali di Maria per la sceneggiata nevrotica di domenica, l’unico evento da segnalare dell’ottava puntata serale di amici (sorry, niente Chissenecronaca per motivi di forza maggiore, tra cui l’insostenibile pesantezza del programma) è la “prova proibitiva“, ovvero la canzone difficilissima scelta dal maestro Peppe Vessicchio. Trattasi di “E’ tutto un attimo” di Anna-donna-con-te-Oxa da cantare sgambettando su un tapis roulant. La De Filippi dice che è una cosa che Giorgia fa sempre: forse perché ormai Giorgia non se la fila più nessuno e la chiamano solo per le inaugurazioni dei punti vendita Decathlon?

Mario e Valerio si prestano all’ennesima ridicolaggine concepita dagli autori dello show mentre “sbadigliavano sopra un cappuccino” corretto grappa, la cui schiuma non era evidentemente a base di latte. L’esibizione termina in confusione perché nessuno dei due concorrenti aveva capito (ma neanche io a dire il vero) che mentre cantavano dovevano accelerare o rallentare la velocità di marcia a tempo con la base. Poi si dice che in televisione non ci sono più le grandi idee di un tempo.

Alla fine, la Defi svela che la prova era solo un pretesto un po’ perfido per metter in difficoltà i cantanti: “A me chiamano la Sanguinaria, a Vessicchio tra un po’ gli daranno un altro nome”. Ma Vessicchio ce l’ha già un altro nome, cara Maria: Vessucchio.

Ps: domanda a cui non ho trovato risposta. Ma da quando in qua le sfide di canto si svolgono col gobbo elettronico dove passa il testo delle canzoni tipo karaoke? Capisco che magari è una scelta utile per far prendere confidenza a dei cantanti scadenti con la loro futura carriera, ma – mi chiedo – se non imparano neanche i testi dei brani che devono cantare (poi, “Perdono” di Tiziano Fesso la conosce anche mia zia), si può sapere cosa cavolo fanno questi durante tutta la settimana?

Amici in piazza (pace fatta tra Marco Carta e Grazia di Michele)

Non sapevo che TRL fosse stato promosso su Canale 5. Certo che la Santarelli si è ridotta proprio male: talmente male che ricorda in maniera inquietante la De Filippi.

Update: in questo momento c’è anche Franceso Facchinetti intervistato da Emilio Fede a Sipario del TG4. Cosa mi sono perso? E’ una festività nazionale oggi?

Update 2: Marco Carta non si smentisce mai e si riconferma il re dei mash-up. Parte la base di “Ricordati di me” e lui comincia a cantare “Ogni volta“, venendo deriso da Alessandro Cattelan Chicco Sfondrini. Quanto mi farebbe felice vedere che, oltre ai peluche vinti coi punti del Mulino Bianco e di cui il pubblico vuole disfarsi a causa dell’indefinibile bruttezza, arrivassero sul palco anche un paio di Trudini riempiti di mattoni.

Update 3: di fronte alla coreografia di Susy e Giulia sulle note di “4 Minutes”, Madonna e Justin Timberlake sembrano Carla Fracci e Roberto Bolle. Marco Carta canna attacco e tonalità di “Più bella cosa” e Luca Jurman vorrebbe annegarsi nella fontana di Piazza del Popolo.

Update 4: Marco e Grazia di Michele firmano l’armistizio con un abbraccio dal sapore molto mediatico, come per riabilitare la trasmissione agli occhi dei genitori che hanno accompagnato le carampane ad assistere all’evento. E tutto andò a finire a tarallucci e vino, in vero italian-style.

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.