Tag - Christine del Rio

1
Grande Fratello 8 – Vince Mario Ferretti
2
Grande Fratello 8, stasera la finale. Chi vuoi che vinchi?

Grande Fratello 8 – Vince Mario Ferretti

Ehi!!!! Allora Marco Liorni è vivo e combatte insieme a noi! Il pulmino del comune è andato a prelevarlo all’ospizio e l’ha portato davanti alla porta rossa di Cinecittà così com’era, in vestaglia, pantofole e catetere. In questa finale del Grande Fratello gli ospiti si sprecano. Il cast dei Cesaroni completo di Amendola, Tortora e Fassari si esibisce in una scenetta veramente triste e noiosa, tanto da farti pentire di avere anche solo pensato di poter apprezzare la fiction di cui sono protagonisti.

La madre di Mario, con le lacrime agli occhi, si augura che il figlio, una volta uscito dal gioco, rimanga proprio così come l’ha visto in tivù e continui a comportarsi come ha fatto finora dentro la casa. Cioè, ma com’era sto Mario prima del GF? Un affiliato dell’ETA Basca? Ma soprattutto che augurio sarebbe quello di aspirare che il futuro di tuo figlio sia a base di insulti in salotto, risse in cucina, rutti e peti?

Prima eliminazione: esce Gian Filippo, quello che Signorini stasera ha definito “un principe moderno”. Vede la sua tata musulmana in collegamento via satellite dalla grotta di Bin Laden e la Marcuzzi si dice fiera di aver avuto un concorrente come lui, perché è una “brava persona dai sani valori di una volta”. Certo, una che ha fatto i calendari nuda fino a ieri sarebbe in grado di vedere dei sani valori anche in Milly d’Abbraccio.

Per far rinvigorire Teresa, prima si tenta di iniettarle aria compressa come in un copertone sgonfio, poi viene improvvisato uno strip da parte degli ex coinquilini Fabio, Mirko e Roberto. Ma la ragazza, che ha un passato da suora-punk, non rimane particolarmente sconfinferata. Peccato che Gian Filippo sia già uscito, perché avrebbe certamente gradito di più.

La sorpresa per Christine è: forse un nerboruto idraulico al quale sfilare la tuta da lavoro e tuffarsi insieme su un materasso per stringersi reciprocamente le guarnizioni? Ma no!! Christine, invece, incontra la grande amica Lina e sulla sua faccia si stampa un’espressione della serie: “ma chi me l’ha fatto fare?! E adesso chi se la toglie più di torno questa piattola?

Read More

Grande Fratello 8, stasera la finale. Chi vuoi che vinchi?

Teresa Stinziani: Tre mesi vissuti sulla borderline dell’anonimato, tre mesi in cui è stato difficile distinguerla dal cesto dei panni sporchi. Trasparente come la pellicola Cuki, spesso spariva dalla casa e veniva ritrovata nel frigo mentre avvolgeva un mazzo di prezzemolo. Nelle ultime settimane, però, si è data da fare dimostrando di avere la personalità per tentare, e sorprendentemente riuscendoci, di immedesimarsi in un cuscino del divano.

Mario Ferretti: muratore e ragazzo padre, il suo apporto è stato indispensabile all’inizio del programma per i lavori di completamento della Casa, che poi è stata abbattuta da una tromba d’aria. Da quel momento il suo nome è sparito dalle Pagine Gialle e lui è stato cementato vivo tra il muro portante e lo sgabuzzino, da dentro al quale si prodigava in improperi nei confronti di chiunque. Nonostante questo, è stato in grado di mettere le mani sotto alle gonne di tutte le ragazze della Casa, compresa Silvia, trovandovi inaspettate sorprese.

Christine del Rio: da esperta donna di televisione (è rimasta nella storia la sua intervista ad Al Bano, in cui il cantante l’ha presa a sonore sberle, come d’altronde vorrebbe fare qualsiasi italiano che entra in contatto con lei) la bionda anglomilanese si è inventata una storia d’amore puramente mediatica con il coinquilino Francesco Botta, da consumarsi preferibilmente entro la fine del reality. Forte di questa esperienza è diventata in breve tempo la consigliera sentimentale della superfavorita alla vittoria Lina, riuscendo a farla eliminare anticipatamente dal gioco.

Gianfilippo Failla: Pilastro di questa edizione del Grande Fratello è l’uomo che tutte le donne vorrebbero al proprio fianco: gentile, garbato, pieno di attenzioni e maestro di savoir-faire. Quando hai troppo mal di testa per dargliela, puoi indirizzarlo verso il suo migliore amico (possibilmente un cumenda lombardo) con il quale potrà sfogare i suoi istinti primordiali. Subito dopo puoi riappropriartene ed usarlo come chauffeur per farti scarrozzare a fare shopping al centro commerciale.

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.