Tag - Alexia

1
Lista dei partecipanti al Festival di Sanremo 2009
2
Aspettando Sanremo – Alexia (2005)

Lista dei partecipanti al Festival di Sanremo 2009

E come l’anno scorso sul mare col pattìno (anzi un po’ in anticipo rispetto all’anno scorso) è stata diffusa la lista dei partecipanti alla prossima edizione del Festival di Sanremo, presentato – dal 17 al 21 febbraio – dal redivivo Paolo Bonolis con una Rai in gravi ristrettezze economiche. Due categorie di cantanti e gara ad eliminazione (ripristinata in parte la formula del 2005 in cui presentava sempre lui, anvedi com’è creativo ‘sto Bonolis): i vecchi “Big” diventano “Artisti” e i “Giovani” diventano le “Proposte” (alcune decisamente meno indecenti rispetto a quelle annoverate tra gli “Artisti”). Eccoli:

Gli “ARTISTI”

AFTERHOURS, Il paese è reale – la band di Manuel Agnelli rinnega la propria ribelle indipendenza intonando una delicata ballata che celebra, con indecoroso ritardo, il ritorno dei Savoia in Italia
AL BANO, L’amore è sempre amore – la più potente voce di Cellino San Marco canta ancora una volta il proprio tormentato rapporto con la Lecciso. Testo scritto da Silvia Toffanin, dirige l’orchestra il maestro Alfonso Signorini
MARCO CARTA, Dentro ad ogni brivido – il vincitore della scorsa edizione di Amici analizza con profonda introspezione ed empatica immedesimazione il travaglio dell’ascoltatore medio ogniqualvolta sente una sua canzone trasmessa alla radio
DOLCENERA, Il mio amore unico – Un brano autoprodotto dedicato all’Uni-Posca nero che usa per il contorno occhi
FRANCESCO RENGA, L’uomo senza età – Beh, se ti sposi Ambra non è che puoi pretendere troppo. Quella è abituata ai matusalemme come Boncompagni, fattene una ragione
GEMELLI DIVERSI, Vivi per un miracolo – purtroppo quella volta che gli abbiamo sabotato i freni dei loro Ovetto-MBK pimpati non è stata sufficiente per toglierceli definitivamente di torno
MARCO MASINI, L’Italia – Un brano che dissente coraggiosamente dal tanto predicato ottimismo del nostro Premier: per un Paese che va a rotoli, c’è sempre un Marco Masini pronto a sferrare la mazzata finale.
PATTY PRAVO, E io verrò un giorno là – Il dramma di una donna anziana e della perduta sensibilità delle sue zone erogene

Read More

Aspettando Sanremo – Alexia (2005)

Alessia Aquilani in arte Alexia, è una delle regine incontrastate della gioventù mia e di molti miei coetanei: come se ne può parlar male? Non si può, anche perchè tutto il peggio che poteva capitare alla sua carriera se l’è procurato da sola, quindi infierire pare brutto. Dieci anni fa, la cantante spezzina dotata di corde vocali da campionato di tiro alla fune, cantava in inglese e le sue canzoni erano allegria, vitalità e spensieratezza. Con “The summer is crazy”, “Number one”, “Uh la la la” e molte altre hits, raggiunse le vette delle classifiche dei cinque continenti. Ma ad Alexia non bastava, e come ribadì più volte in varie interviste, il suo sogno era quello di cantare in italiano e partecipare a Sanremo. Il sogno, esaudito, si trasformò ben presto in un incubo e l’incubo fu il baratro della sua carriera: in bilico con il secondo posto di “Dimmi come” del 2002, precipitata nel vuoto con la vittoria del 2003 con “Per dire di no” (che fu un riscatto “morale”, ma non certo a livello di vendite) e solo parzialmente risollevata da “Da grande“, brano del 2005, che richiama furbescamente le atmosfere dance in cui Alexia si è sempre trovata a suo agio. Troppo tardi.
You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

Cliccando su Continua, una breve videography di Alexia.

Read More

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.