Category - Trash

1
Anno nuovo, morte vecchia
2
Cosce chiuse spalancate
3
I wanna kill Giuliani black bloc

Anno nuovo, morte vecchia

Anche quest’anno, puntuale come quello di Max o di ForMen, arriva il sexy calendario dell’azienda leader nel campo (santo) dell’ (eterno) riposo. Detta così potrebbe sembrare la Eminflex, ma, in verità, mi stavo riferendo alla mitica Cofani Funebri.

Si affida a “Sei affascinanti becchine”, la ditta romana, per “rendere anche quel giorno un giorno indimenticabile“. Un modo irriverente per farsi pubblicità, insomma, che punta a fare scalpore mescolando, forse con ironia (o forse no, sinceramente devo ancora capirlo) il sacro con il profano, anche se ormai non è più una trovata così originale. Sul sito, oltre al calendario (per il quale 12 euro sono una cifra decisamente esagerata), si possono acquistare diversi gadget di dubbio gusto o partecipare attivamente, votando la propria tomba preferita.

Cosce chiuse spalancate

Ma io non lo so! Tenendo d’occhio i nuovi blog che nascono quotidianamente su WordPress, trovi delle robe che ti chiedi che cosa abbia questa gente dentro alla zucca. Il blog di Laura e Daniele esiste da ventiquattr’ore, è una realtà cha supera ogni fantasia, e subito merita di entrare a far parte della mia personale collezione trash. Io mi prenoto subito una copia di Moana la scandalosa e Cronaca erotica di due giovani casalinghe. Ah, ragazzi, avvisatemi quando vi arrivano anche Il glande freddo e Eiaculazione da Tiffany: quelli proprio non me li posso perdere.

I wanna kill Giuliani black bloc

Mentre il mondo normalmente cerebrodotato si interroga sulla reale necessità di intitolare una sala del senato al martire dell’estintore Carlo Giuliani, a me capita per le mani una perla trash che forse non ha nessun merito per essere pubblicizzata, ma che ha sicuramente colpito la mia attenzione. Da buon scopritore di talenti spazzatura, navigando su MySpace, ho deciso di far da pigmalione a Electrocuteyyy, meglio nota (da chi, scusa?) come Missi.

Missi è una che non combinerà mai niente nel mondo della musica, però ha l’aria di una che si mostra volentieri poco vestita e questo è già molto. Il brano Banana Suki Yo (già il titolo è tutto un programma), credo sia definibile electro/fetish/rock, se proprio dobbiamo etichettarlo. Trattasi di qualcosa che suona molto vicino al rumore rosa, musicalmente tanto astratto da sembrare quasi concreto. Gli urli incomprensibili di Missi sulla rumorosa base interpretano un testo che davvero non può passare inosservato, dove la feroce critica politica si interseca alla contrapposizione tra la civiltà orientale ed occidentale:

Had a banana pane with cow
had a spaghetti cane bau bau
no Mussolini, no party, no cock
I wanna kill Giuliani Black Bloc

Buy my burusera
Roma nun fa’ la stupida stasera
Buy my burusera
Roma nun fa’ la stupida stasera

I like it I like it
Bukkake Bukkake
I like it I like it
bukkake like milk
I like it I like it
Bukkake Bukkake
I like it I like it
bukkake like milk.

Un alto tasso di trashume, quindi, sia musicale che nella sua scheda biografica, la quale, mi auguro, sia stata scritta mentre l’artista era in trip con qualcuna di quelle droghe che dice di amare, oppure con un’ironia che io non riesco a capire.

Ecco il link alla pagina su Myspace di Electrocuteyyy/Missi. Attenzione perchè una volta ascoltata non sarete più voi stessi, la vostra anima potrebbe staccarsi dal vostro corpo e comincerete a sentire voci strane nella testa.

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.


Warning: Unknown: open(/home/content/84/3302084/tmp/sess_ctlt491m4l7ehloqecrckn33q1, O_RDWR) failed: No such file or directory (2) in Unknown on line 0

Warning: Unknown: Failed to write session data (files). Please verify that the current setting of session.save_path is correct () in Unknown on line 0