Category - Buona Domenica

1
Succedeva 4 anni fa: Momenti di panico a Questa Domenica
2
Sara Varone è nuda e disoccupata
3
Quest’anno Buona Domenica punta sul sociale
4
Se in Italia tutto funzionasse correttamente
5
Conversando di nulla
6
Qui non si fa tv spazzatura. Sicuri sicuri?
7
La droga è una cazzata

Succedeva 4 anni fa: Momenti di panico a Questa Domenica

dice il saggio: fesso il blogger che c’ha un archivio di oltre 2000 post e non se li ricicla al momento opportuno

 

Quando vedi un’intervistatrice dall’encefalogramma piatto come Paola Perego, ringrazi il cielo che in tv esistano delle snob curiose tipo Daria Bignardi o addirittura dei leccapiedi senza spina dorsale tipo Fabio Fazio. A Questa Domenica, Nostra Signora delle Talpe chiede un’opinione all’ospite Giulio Andreotti su Obama e McCain (domanda dribblata con il savoir faire che solo un democristiano di vecchia data sa tirar fuori all’occorrenza) con la stessa profondità con cui cinque minuti prima chiedeva lumi a Carina Cascella sui suoi comportamenti psicotici in capanna zulù. Paola confonde Veltroni con d’Alema così come poc’anzi scambiava Pasquale Laricchia con Filippo Bisciglia; parla di solidarietà della politica con la stessa enfasi con cui lancia il televoto tramite il quale chiede al pubblico se Pamela Camassa deve rimanere o no all’interno de La Talpa. Momenti troppo forti anche per il senatore a vita che, al rientro da un RVM, di fronte alla domanda “Come vede il futuro per i nostri bambini?” rimane bloccato, imbambolato, inerme sulla sua poltrona e non dà più cenni di vita, come fosse appena stato colpito da un’ischemia fulminante o da un topless di Melita Toniolo.

Read More

Sara Varone è nuda e disoccupata

Mentre Paola Perego annuncia che nella nuova “Buona Domenica” (che si chiamerà “Questa Domenica”) in partenza questa domenica (appunto) non sono previsti balletti e vallette, Sara Varone, rimasta disoccupata, si accontenta di comparire sui blog internazionali con quello che è stato definito il suo primo topless ufficiale che anticipa il calendario For Men 2009 di cui è protagonista. Primo topless ufficiale? E io che ero convinto di averla già vista nuda ovunque, anche sui cartoni del latte. Oggi la soubrette della domenica è senza lavoro, ma considerate le sue grandi doti non faticherà a trovarne un altro: la foto qui sotto vale più di mille curriculum, anche solo per la didascalia incomprensibilmente dedicata alle arcate della Cappella degli Scrovegni.

Se in Italia tutto funzionasse correttamente

L’inchiesta su Salvatore Sottile, che aveva generato lo scandalo meglio noto come “vallettopoli“, è stata archiviata. Bene, felicitazioni. A questo punto, a rigor di logica, pretendo che Elisabetta Gregoraci si dimetta da Buona Domenica. Perchè rimanendo lì sta occupando abusivamente il posto di qualche altra svampita che magari a qualcuno gliel’ha data veramente.

Conversando di nulla

“Conversando” di Maurizio Costanzo, non essendo riuscito durante le scorse settimane a raggranellare qualche punto di share con le grandi interviste (a Paolo Calissano e Ale e Franz, tra gli altri), interessanti come un corso di latino con un professore turco, si è trasformato nel vecchio “Maurizio Costanzo Show”. Argomento della serata: gli omicidi di Napoli? Ma no!! La finanziaria che ci lascerà in mutande (chi ancora ce le ha)? Macchè!! Con Carlo Rossella, Piero Chiambretti e Nancy Brilli, non si può che parlare di gossip.

Che poi non lo capisco, Costanzo. Da anni non fa altro che spettegolare, tirare fuori storie morbose, sbattere davanti alle telecamere personaggi inutili a cui vengono estorte (spesso senza alcuna difficoltà) confessioni su amori segreti, figli illegittimi e scheletri nell’armadio in genere. E poi dice di non capire come mai la gente è così tanto interessata ai fatti degli altri. La gente? E lui?? Demenza senile…

Qui non si fa tv spazzatura. Sicuri sicuri?

Dopo l’abbandono di Claudio Lippi, l’unico ad avere una carriera artistica degna di nota alle spalle, ed un minimo di professionalità all’interno del cast di quel porcaio che è diventata Buona Domenica (talmente inguardabile da far rimpiangere l’era Costanzo), il comunicato stampa di Mediaset, che probabilmente è stato scritto da qualche comico di Zelig, dimostra quanto l’azienda di Cologno sia totalmente allo scatafascio.

La droga è una cazzata

Conversando” è il salotto domenicale di redenzione mediatica di Maurizio Costanzo, un purgatorio dove chiunque abbia commesso dei reati penali (dai Monarchi a Vanna Marchi) può riabilitare la propria immagine pubblica a colpi di compassione gratuita, domande banali e standing-ovation del pubblico addestrato. Che “la droga è una cazzata”, lo sapevamo già tutti, senza che ce lo dicesse Paolo Calissano, il quale magari poteva accorgesene un paio di anni fa, anzichè pontificare oggi con le lacrime agli occhi dopo aver fatto la frittata. E basta con la scusa che “quella dell’attore è una vita difficile, piena di solitudini e di depressioni da colmare“, ci sono migliaia di impiegati, operai e disoccupati che ogni giorno combattono contro le difficoltà della vita senza sostanze stupefacenti, ma solo con la propria forza di volontà e senza suscitare il benché minimo interesse mediatico.

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.


Warning: Unknown: open(/home/content/84/3302084/tmp/sess_qcemhcobg23401b1t7hl2l2010, O_RDWR) failed: No such file or directory (2) in Unknown on line 0

Warning: Unknown: Failed to write session data (files). Please verify that the current setting of session.save_path is correct () in Unknown on line 0