Category - Grande Fratello 10

1
Carmela tiratela meno (ma soprattutto chiudi quelle stramaledette vocali)
2
The Mauro Marin Show must go on
3
Mauro Marin vince il Grande Fratello 10
4
I finalisti del Grande Fratello 10
5
Vai a fare i film porno Veronicaaaa
6
L’ONDHON
7
Grande Fratello 10 – Prima puntata – Chissenecronaca live

Carmela tiratela meno (ma soprattutto chiudi quelle stramaledette vocali)

Ok: il Grande Fratello fa male, ma non posso pensare che ne faccia così tanto. Penso, invece, che certa gente abbia una naturale inclinazione per l’idiozia (cosa che si nota anche dai fidanzati che si sceglie) ed un innato talento nel coprirsi di ridicolo. E che gli autori dei reality dispongano di un fiuto da cani da tartufo nello scovarla, questa gente.

Grazie a PoisonCall per la segnalazione

The Mauro Marin Show must go on

Mauro Marin è stato ricoverato per “stress” dopo aver tentato di rilasciare una intervista in evidente stato confusionale ad una intervistatrice che, anziché chiedersi cosa stesse succedendo, lo derideva. Forse stavolta non si trattava di uno dei soliti scherzoni del vincitore del GF. O forse la conduttrice era parente di Veronica.

PS: Certo è che se questo è uno degli effetti del karma, io comincio ad avere paura (…e si precipitò a comprare un cd di Lady Gaga…).

(fonte)

Mauro Marin vince il Grande Fratello 10

Scontata come una camicia in saldo, è arrivata la vittoria di Mauro Marin – salumiere di Castelfranco Veneto – al Grande Fratello 10. Fa specie, comunque, che il molestatore di escort, il violentatore delle Veroniche, l’ingrifato paladino delle burlesque trionfi proprio nella serata della festa della donna.

(foto via FB)

I finalisti del Grande Fratello 10

Manca una settimana alla conclusione dell’edizione monstre (in tutti i sensi) del Grande Fratello, che ha retto in ascolti e primeggiato in fatto di gossip. Stasera sono stati designati i quattro finalisti che lunedì prossimo si contenderanno il montepremi di 250.000 euro.

Accedono alla finale del Grande Fratello 10

Cristina Pignataro: per non appannare l’immagine della Cristina gnocca senza testa (ma con “tetta”) che partecipò l’anno scorso, nel cast di questa edizione del GF è stata inserita una Cristina decisamente più anonima che omonima. Quattro mesi vissuti come un mero suppellettile, inopportuno mix di cellulite vagante e pettegolismo smodato. Zitella acida che ha puntato tutto sull’ignavia e su qualità caratteriali al limite dell’ameba per raggiungere l’agognata finale e quindi il sogno di riempirsi la saccoccia di euro col minimo sforzo. Voto: scadente tappezzeria da saldi al Bricocenter.

Mauro Marin: il presunto molestatore di aspiranti escort è candidato alla vittoria del reality per essere stato – nel bene o nel male – sempre se stesso, ovvero un goliardico interprete della sessuomania da cinepanettone. Il salumiere trevigiano, una volta uscito dal reality, potrà abbandonare la sua vecchia professione e – approfittando delle affinità fisionomiche – subentrare a Jerry Calà nella peggior commedia all’italiana, oppure firmarne la colonna sonora spacciandosi per Drupi. Voto: se lui è il migliore, figuriamoci gli altri.

Alberto Baiocco: cenerentolo della Casa, ha passato quattro mesi immerso nelle pulizie domestiche. Si rifiutava persino di andare in diretta se il piatto della doccia non era splendente ed il pavimento brillante. Ed è stato proprio quando ha percepito la somiglianza di Mara con il Mocio Vileda che è scoccata la scintilla. Voto: Luisa inizia presto, finisce presto, e di solito non pulisce il water.

Read More

Grande Fratello 10 – Prima puntata – Chissenecronaca live

Premessa: questa (probabilmente unica) Chissenecronaca del Grande Fratello 10 va in onda qui e prosegue eccezionalmente su www.ilgrandefratello.info, blog a tema gestito dalla nostra vecchia conoscenza Zaghel, con la regia di Gioxx. E’ un progetto emergente che, perchennò, il sottoscritto ha deciso di supportare.

Mentre in altre Nazioni il Grande Fratello lo sopprimono, qui da noi Canale 5 ha deciso che saranno i telespettatori che dovranno chedere l’eutanasia se vorranno scampare alla decima edizione del padre di tutti i reality, dalla durata monstre di cinque mesi (pregusto già quello che succederà sotto le feste: a Natale prove tecniche di cinepanettone e la notte di capodanno festini con peti luminescenti al posto dei petardi). Al timone del programma, anche quest’anno, una donna sempre sobria ed elegante, dagli abiti di classe che ne evidenziano il fisico statuario e la voce da antifurto Getronic, ovvero Alfonso Signorini. Poi, c’è anche quell’altra presenza fissa, quella bionda con problemi intestinali e che con Signorini condivide una insana passione per i wurstel di suino.

La scenografia è rinnovata, come anche il make-up di Alessia Marcuzzi che sembra Avril Lavigne vestita con lo stesso sacco nero che quelli di CSI usano per portare via i cadaveri. Alfonso Signorini ha una giacca verde biliardo (però senza stecca e palle). La puntata si apre con un balletto corale sulle note di “Celebration”  eseguito dai sopravvissuti delle nove precedenti edizioni. Che aver scelto una canzone di Madonna indichi che gli autori si aspettano da questa edizione qualche sorta di miracolo?

Primo concorrente ad entrare nella nuova pacchianissima casa: Tullio (detto “Tully – l’amico delle donne” che sembra il titolo di una puntata delle Winx), rappresentante di abbigliamento. Dice di non essere un “femminaro”. E’ “Un misto tra Austin Powers e Arisa” afferma la Marcuzzi (eh, vabbè, se comincia già a fregarmi le battute).

Dentro al confessionale ci sono “tre allegri ragazzi morti” che rispondono al nome di Gianluca, Vittorio e un altro che non ho capito. Mi sembra di intuire che siano tre che hanno partecipato l’anno scorso e che la produzione si è dimenticata di far uscire dalla casa. In questi mesi si sono cibati di scarafaggi, con grande sofferenza perché mangiare dei propri simili non è mai così gradevole.

Seconda concorrente Camila: modella brasilian-napoletana che non fa altro che urlare come se le avessero appena sterminato la famiglia. E’ la riproduzione malriuscita di Belen Rodriguez.

Entra anche Marco, parrucchiere 18enne preso dal pubblico: ha una cravatta fuxia il cui nodo è stato fatto da Alessia Marcuzzi (testuali parole) “quando sono salita in camera tua”. Chiedo che venga aperta un’inchiesta sul caso.

>>> La Chissenecronaca continua eccezionalmente qui <<< (niente panico, sono stato pagato profumatamente affinché voi tutti clicchiate su questo link)

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.