Category - Sport

1
Te quiero
2
Sarà la vittoria della Spagna ai Mondiali che farà riprendere l’attività di questo blog?
3
Sarà la paternità di Cristiano Ronaldo che farà riprendere l’attività di questo blog?
4
Sarà l’eliminazione dell’Italia dai Mondiali che farà riprendere l’attività di questo blog?
5
Sarà “Nur Italien Nicht” che farà riprendere l’attività di questo blog?
6
iiiii aaaaaa amo la Italia i sono flicie
7
Olimpiadi alle porte

Sarà la vittoria della Spagna ai Mondiali che farà riprendere l’attività di questo blog?

Ah, è sempre bello quando l’amore trionfa. Peccato che l’Italia sia stata eliminata al primo turno, altrimenti avremmo potuto vedere questa storica limonata in diretta tra Cannavaro ed Enrico Varriale.

E visto che il polpo Paul le ha imbroccate proprio tutte, una slinguata pure a lui, io gliela darei.

Sarà la paternità di Cristiano Ronaldo che farà riprendere l’attività di questo blog?

cristiano ronaldo papà

Cristiano Ronaldo si consola dopo la criticata eliminazione dai Mondiali del “suo” Portogallo, annunciando di essere diventato papà, anzi “ragazzo padre“. Crescerà da solo un figlio senza madre, una storia dai contorni (e non sto parlando di patate) simili a quella di un certo Ricky Martin. Si attende coming out, dopo i rumors che perseguitano l’attaccante fin da inizio carriera.

Sarà l’eliminazione dell’Italia dai Mondiali che farà riprendere l’attività di questo blog?

marcello l'hippyCome volevasi dimostrare. Prima, un tipo intervistato al TG5 ha detto “Lippi dovrebbe allenare il Bressanone”. Un altro piangeva a dirotto mentre una svitata si impadroniva del microfono del cronista urlando “E’ una vergoooooogna!”.  Gli esponenti del centrodestra e del centrosinistra, per una volta nella vita, sono tutti d’accordo (anche se quelli del centrodestra, c’è da dire, sono sempre più d’accordo degli altri).  Giornata da ricordare, insomma, e non solo per la pessima figura davanti al resto del mondo sportivo. Oggi siamo tutti allenatori, pieni di risorse e di soluzioni definitive elaborate col senno di poi. E una Nazionale allo sbando rappresenta degnamente una Nazione che va ad escort.

ps: e comunque adesso Lippi è inutile che faccia tanto quello che “mi assumo tutte le responsabilità e mi prendo tutte le colpe”, con l’aria da cerbiatto ferito durante una battuta di caccia al cinghiale. Se fino a ieri sul vocabolario alla parola “arroganza” ci trovavi la sua foto, questo cambio di psicologia è talmente fastidioso che almeno sarebbe risultato più coerente se in conferenza stampa si fosse calato le braghe e messo a suonare una vuvuzela con la sola imposizione del deretano.

Sarà “Nur Italien Nicht” che farà riprendere l’attività di questo blog?

Oltre a non capire un tubo del testo, non capisco tutta l’indignazione che sta scatenando questa canzone (ma io non capisco nemmeno i Mondiali di calcio e, soprattutto, non capisco mai quando scatta il fuorigioco, quindi su di me non fate affidamento). Non la capisco in particolar modo se penso che quelli che oggi denigrano la canzone crucca di sfottò nei nostri confronti sono gli stessi che all’epoca (2006) fecero arrivare primo in classifica Checco Zalone. Un po’ di coerenza, santo Lippi!

Partendo dal presupposto che sia la canzone di Zalone che questa fanno entrambe schifo in egual misura, e nessuna delle due avrebbe meritato tutto il clamore mediatico costruito loro intorno, il messaggio che stiamo (state) dando è alquanto contraddittorio: se l’ironia si fa dentro i confini è lecita, se viene dall’estero e tocca questioni di politica interna talmente delicate tipo il 4-4-2, scatena “reazioni di odio etnico” e addirittura prese di posizione da parte dei Ministri della Repubblica che difendono il Tricolore a giorni alterni.

PS: si dice in giro che, se ascoltata al contrario, “Nur Italien Nicht” darebbe dei suggerimenti su chi mettere in porta ora che Buffon è moribondo e Marchetti ha ampiamente dimostrato* che starebbe meglio in un campo di barbabietole.

* se pensate che non l’abbia dimostrato, ve ne renderete conto domani**.

** quattro anni fa gridavo fiero “forza Italia“, quest’anno – non so perché – provo un sadico piacere nel gufare.

iiiii aaaaaa amo la Italia i sono flicie

(mi scuso per la stringatezza, ma sono caduto nella spirale dello shopping natalizio dell’ultimo minuto [che per me è anche il primo, dato che non avevo ancora mai visto un centro commerciale addobbato, quest’anno]. Ho fatto spese fino a due minuti fa, ho comprato centoventi metri quadri di carta da regalo, settanta chilometri di nastri e trentasei rotoli di scotch. E devo impacchettare solo due libri)

Olimpiadi alle porte

Manca una manciata di ore all’otto agosto duemilaotto, ovvero 08/08/08, data mistica (secondo me, guardandola da una certa angolazione si possono vedere i cinque cerchi, oppure una borsa di Armani taroccata) in cui si terrà la cerimonia inaugurale che darà il via ai Giochi Olimpici di Pechino 2008. Cerimonia che devo ancora mettere a fuoco a che ora si svolgerà, per il momento ho solo capito che qualche nostro politico sta tentando di strumentalizzare l’evento come ripicca perché i cinesi si sono dimenticati di invitarlo. Le olimpiadi di quest’anno saranno quelle più inquinate della storia, ma se tanto mi dà tanto, visto che l’economia dell’impero mandarino si fermerà per  evitare la cappa di smog che obbligherebbe gli atleti a gareggiare in tuta da palombaro e fari fendinebbia, perlomeno il prezzo della benzina nei prossimi giorni dovrebbe crollare. Peccato che la mia macchina sarà ferma in garage e io sprofondato nel divano a guardare qualcos’altro con il ventilatore a manetta che mi rinfresca gli alluci. E voi? Seguirete l’avvenimento sportivo? Nel caso in cui lo facciate, potete prepararvi con qualcosa di sportivamente doloroso.

Read More

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.