Category - Hayden Panettiere

1
Hayden Panettiere – Wake up call [VS] Rihanna – Disturbia
2
VIP…otreste andare a nascondere / 6
3
Bye bye serial
4
“…Who cares?” della settimana / 1
5
Hayden Panettiere – Your new girlfriend
6
Heroes (e Hayden Panettiere)

Hayden Panettiere – Wake up call [VS] Rihanna – Disturbia

Tra le poche cose da salvare di Heroes, il telefilm passato da cult a flop in poco più di mezza stagione, c’era una delle interpreti chiave: così piacevolmente inesperta ma talmente calata nel ruolo, da risultare una vera rivelazione. Alla immortale cheerleader acqua e sapone bastava un elastico per capelli o una scheggia di vetro per tenere in pugno il destino dell’umanità; triste constatare che da quel ruolo benscritto, Hayden Panettiere, non abbia imparato proprio un fico secco ed oggi, adepta del CTRL+C / CTRL+V, tenti di fare un po’ di tutto e tutto fatto male. Dopo aver provato l’anno scorso ad emulare una Avril Lavigne disidratata con “Your new girlfriend“, le sue performance attuali non migliorano. “Wake up call” rasenta l’inascoltabilità, non solo perchè è una canzone inutile di per sè, ma soprattutto perchè non è nient’altro che la replica estiva – e peraltro ritardataria – di una Paris Hilton ancor più goffa, afona ed incapace dell’originale. Ma se dalla Paris di “Stars are blind” almeno ti aspettavi il minimo, e quel minimo te lo concedeva tutto, Hayden, dopo essersi spianata la strada per un debutto dorato, ha preferito trovare la sua massima espressione musicale in gattamorteggianti ammiccamenti ed una evidente rinoplastica.

Disturbia” non è certo il miglior pezzo di Rihanna: ma d’altronde cosa si può pretendere dal settimo singolo estratto da un album riciclato, ristampato e spremuto come un limone tra le cosce… ehm cozze? E’ vero? Ecco! Perdipiù è un pezzo ruffianissimo che tenta di accalappiare il pubblico da balera europeo, sperando contemporaneamente di ricevere consensi anche in patria. Dopo il buon successo di “Take a Bow” e la collaborazione di cui – onestamente – non si sentiva la necessità coi Maroon Five, l’astro più brillante delle Barbados torna a farci muovere il piede e, tutto sommato, è già qualcosa, in tempi in cui le altre autorità preposte sono in rehab o impegnate a far finta di essere snelle nelle loro pancere contenitive. Comunque, aver girato il video a casa di Amy Winehouse è stato davvero un colpo basso.

Bye bye serial

Avevo già detto di aver abbandonato Ugly Betty in tempi non sospetti. Da un paio di settimane snobbo anche Heroes. Cioè, lo registro e guardo in doppia velocità solo le poche scene dove c’è Hayden Panettiere. Dopo i due episodi di ieri sera, ho deciso che è inutile continuare a seguire anche Prison Break: tanto avevo apprezzato la prima stagione, quanto mi tedia questa seconda. I buchi nella sceneggiatura sono diventate voragini e le storie aperte e mai chiuse sono milioni. House già non lo guardavo, figuriamoci adesso che ho visto questo promo che gran voglia che mi è venuta:

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

“…Who cares?” della settimana / 1

Classifica estemporanea di notizie brevi, più inutili di quelle più inutili, a volte anche ormai datate, ma che su Csnf non possono passare inosservate (fatto rima, tiè!):

  • 5) Un 45 giri di Cristina D’avena è stato venduto su Ebay a 1210 euro. Se trovo quella cassetta di Fivelandia che girava nel mio mangianastri quando ero bambino, ci faccio anch’io un business.
  • 4) Quentin Tarantino rifiuta di dirigere un episodio di Heroes, telefilm che definisce “fottuta serie“. Come dargli torto, puntata dopo puntata Heroes sembra sempre più anche a me una cavolata pazzesca.
  • 3) Per la cronaca (rosa), TgCom è certo che Hayden Panettiere e Milo Ventimiglia, due dei protagonisti della serie di cui sopra, abbiano una tresca.
  • 2) Lindsay Lohan si riappacifica con il padre Michael. I due si incontrano nel centro di rehab dove lei risiede (ancora?!) e si abbracciano in nome di una ritrovata armonia. Ah, lui è un detenuto in libertà vigilata: adesso capisco da chi ha preso la figlia.

Top “…Who cares?” of the week:

Hayden Panettiere – Your new girlfriend

Save the cheerleader, save the world! Non immaginavo che Hayden Panettiere, l’indistruttibile liceale di Heroes, avesse anche una carriera musicale aperta. “Your new girlfriend” è un singolo dal sapore piuttosto avrillavigneggiante e decisamente meno indistruttibile del suo personaggio nel telefilm. Ma se abbiamo dato una possibilità a Lindsay Lohan, a Hilary Duff e a tutte le altre, perchè non essere altrettanto generosi anche con lei? Anche la cheerleader-highlander merita di avere la sua chance. Solo un consiglio per il prossimo singolo: cara Hayden, prima di impugnare il microfono, evita di aspirarti mezza bombola di elio.

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

Heroes (e Hayden Panettiere)

Se dovessi scegliere un superpotere vorrei avere l’invisibilità. Per potermi trovare in posti in cui non potrei stare e magari raccogliere “informazioni riservate” ad insaputa dei presenti. Una virtù a cui bramerebbe ogni buon giornalista gossiparo. Ma a pensarci bene neanche il teletrasporto sarebbe male, con tutto quello che costa oggi la benzina. Teletrasporto + invisibilità, poi, sarebbe il top. Considerazioni-fuffa a parte, devo ancora ben rendermi conto se il nuovo telefilm di Italia Uno mi piace o meno. Cioè: se non l’avessi visto e qualcuno me ne raccontasse la trama, direi “che vaccata“. Però l’ho visto e mi sembra una specie di “Fantastici 4” dove però i protagonisti sono molti di più di quattro. Insomma una vaccata multipla, ma che ha qualcosa che affascina. Sicuramente la diciottenne Hayden Panettiere è una delle artefici di quel qualcosa. Sono mesi che la vedo comparire nei blog americani, senza avere la minima idea di chi sia. Da oggi ti tengo d’occhio, biondina.

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.