Category - Fabrizio Corona

1
Lele Moric
2
Sarà la rottura Belen/Corona che farà riprendere l’attività di questo blog?
3
Scoperta l’origine dell’influenza suina
4
La fattoria 4
5
Fabrizio Corona a “il Bivio”
6
Fabrizio Corona feat. Kalief – Ostaggio dello stato [VS] Posi – I like Paris
7
Lucignolo Bellavita

Sarà la rottura Belen/Corona che farà riprendere l’attività di questo blog?

Chiede Yo:

chissene ma non scrivi niente sulla rottura tra belen e corona????

Guarda, non credo. Già sono disgustato dallo spot del Settimanale Chi con Alfonso Signorini che citofona a casa Belen, in onda ogni cinque minuti. E poi stamattina sono passato in edicola e la coppia scoppiata è in copertina ovunque, anche su “Giardinaggio Moderno”, “Animali a Tre Zampe”, “La Gazzetta dell’Analista” e “Particelle Atomiche Oggi”. La rottura tra Belen e Corona sarà una “rottura” più per noi che per loro, credi a me…

Scoperta l’origine dell’influenza suina

Dopo mucca pazza e aviaria, Il mondo trema a causa dell’influenza suina. Sebbene non sia ancora stato isolato il ceppo del virus, i laboratuàr Csnf, in collaborazione con Novella 2000 ed il Ministero del Welfare, sono in grado di mostrarvi le prime mostruose immagini dell’origine del contagio.

Read More

La fattoria 4

Settimane che me lo chiedo, ma la domanda rimarrà senza risposta. Quanto avevamo bisogno della quarta edizione de “La Fattoria”? Il reality più sopravvalutato della tv, che non ha mai brillato in ascolti, reduce da una immeritata promozione dalla rete gggiovane all’ammiraglia, che non ha mai dato nessun motivo per essere ricordato (se tralasciamo la bestemmia di Roberto da Crema nell’edizione bignardiana che diede il via ad una serie di espulsioni punitive in tutti gli altri reality dove il fattaccio si sarebbe ripetuto), e quindi nessun motivo per essere riproposto. Vi sfido a nominare almeno uno dei presunti vip concorrenti delle successive edizioni targate Barbara d’Urso (dai, ve li suggerisco io: Thorne di Beautiful allo sbando, Francesca Lodo prima dei droga party di Vallettopoli, l’ignominia dei blogger Selvaggia Lucarelli, Pamela di “Non è la Rai”…). E vi sfiderò, tra otto settimane (sempre che il programma non venga soppresso prima) a nominarne uno di quelli del cast di questa prima edizione condotta da Paola Perego, che sa più di una prova generale della Talpa su Canale 5 che altro (o, anche, dell’ennesimo capriccio di prima serata della compagna del più influente agente della tv, che ormai governa Rai e Mediaset e che metterebbe la sua donna ovunque, anche a capo della redazione del telegiornale).

E, a conferma che il “nuovo” reality della domenica è un family-affair del clan Presta, l’inviata per niente speciale della Fattoria sarà un altro “brillante opaco” della scuderia, ovvero Mara Venier (disoccupata di lusso ormai da decenni che accetta un ruolo marginale affidatole da quella che l’ha sostituita nei contenitori di vuoto della domenica pomeriggio) e tra gli opinionisti del programma per la prima volta sullo schermo Sonia Bruganelli meglio nota come lady Bonolis: atteggiamento da velina scaduta, tono di voce fastidioso,  ha finora vissuto all’ombra del conto corrente del marito ma, evidentemente, a causa della crisi economica, in famiglia si rende necessario lavorare entrambi. La Fattoria 4 parte già con una notizia di “cronaca” rimbalzata su giornali e telegiornali: un gruppo di malavitosi avrebbe assaltato il set televisivo allestito in Brasile, derubando la troupe di 40.000 euro: dato che un simile assalto si era già visto alla Talpa, inutile notare che gli autori di questo programma partono con idee già super abusate per il kick-off di uno show che sembra defunto in partenza e che punterà, per risollevarsi, esclusivamente sul “concime organico prodotto dalla fermentazione degli escrementi del bestiame” (che in una fattoria si dovrebbe trovare in gran quantità).

Dopo il salto, la descrizione del cast dei partecipanti, con il realtivo “coefficiente di dimenticabilità”.

Read More

Fabrizio Corona a “il Bivio”

Illuminante docufiction biografica (che aveva un retrogusto di coccodrillo, quindi io se fossi nei panni del protagonista mi toccherei) quella andata in onda stasera al Bivio di Enrico Ruggeri, puntata speciale tutta dedicata all'”ostaggio dello stato” nonché reginetto del gossip Fabrizio Corona. Alcuni stralci di quelle che sembrano le scene tagliate da uno spot diretto da Federico Moccia per un dopobarba di sottomarca, sono visibili seguendo questo link. Ma il momento clou della serata è stato indubbiamente quello della regressione ipnotica, dove fior fior di luminari hanno tentato la titanica impresa di mettersi in contatto con i neuroni del fotografo delle dive, naturalmente fallendo in maniera deplorevole.

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

Fabrizio Corona feat. Kalief – Ostaggio dello stato [VS] Posi – I like Paris

Ho visto la presentazione del singolo di Fabrizio Corona durante Lucignolo (eddove sennò?!). Potremmo dire molte cose adesso, tipo che il messaggio sociale lanciato da questo brano non è che sia proprio tra i più edificanti (strano, non me lo sarei mai aspettato da uno come lui), o che “rap” è non-musica che comprende una percentuale di spazzatura più elevata che in altri generi. Nel nostro Paese, per dire, è stato in classifica pure Fabri Fibra che forse ha ancora meno meriti di Corona, per cui…

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

Per la serie: incubi che non vorresti mai che si trasformassero in realtà, la scena rappeggiante in rosa si anima ed ecco esordire l’erede italiana di Lil Mama (visto che, come sappiamo, quest’ultima è passata a miglior vita, anche se il suo cadavere deve ancora incominciare il rigor mortis). Posi sta spammando tutto MySpace (e anche le testate giornalistiche nazionali, grazie a Lelisa per la segnalazione) con i banner che annunciano il suo debutto. Aggiungerla tra gli amici del proprio account potrebbe avere come effetto collaterale la gonorrea. Io vi ho avvisati.

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

se il video non dovesse partire (probabilmente sono i suoi milioni di fans che, accedendo in contemporanea, esauriscono la banda disponibile su youtube) cliccate qui.

Mi trovo davvero in grande imbarazzo per decidere chi dei due sia peggio. Neanche Loredana Lecciso VS Ana Laura Ribas è stata una sfida così impegnativa.

Lucignolo Bellavita


Ho appena finito di vedere Lucignolo Bellavita: finalmente un programma di approfondimento giornalistitico serio e impegnato!!! Una vera boccata di aria fresca per la televisione italiana immersa nell’afa di inizio luglio!! Una puntata in gran parte dedicata alla Paris Hilton italiana, Fabrizio Corona, con una illuminante intervista esclusiva al reginetto del gossip appena scarcerato e alla sua futura-ex-futura moglie Nina Mutandoric, una che sembra che si sia incastrata la faccia nel tubo dell’aspirapolvere a velocità 3. Si prosegue con le grandi interviste di Melita Toniolo che tenta di fare uno strip tease concettuale davanti a Roberto Benigni, ma viene presa a craniate da un bodyguard ed è attualmente ricoverata nel reparto ortopedia del policlinico Gemelli. Quando uscirà avrà anche una taglia di reggiseno in più.

E poi, il diggei della notte, ci mostra le foto di Lady Diana morente, corredate da intervista all’ennesima amica del cuore della defunta principessa che non tenta certo di arricchirsi con un libro che snocciola esclusive verità (tipo: “Dodi Al-Fayed era troppo peloso per Diana“). E ancora l’irrinunciabile servizio dalla Costa Smeralda, in diretta dalla casa di Lele Mora, con Costantino e Daniele, pupe, secchioni, astrologi, tronisti, squinzie di ogni tipo e la cameriera filippina promossa a opinionista. In un momento si vola al Billionaire e le Billionaireine ci informano quanto amino Briatore: “è l’imprenditore migliore del mondo non solo perché ha inventato il Billionaire ma anche perchè ha inventato la Renault“.

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.