Category - Cristina del Basso

1
Cristina del Basso – Calendario 2010 Panorama
2
No victoria ma vanagloria (and the party is over)
3
Grande Fratello 9 – Terza puntata – Daniela Martani, Cristina del Basso e le altre
4
Cristina del Basso, detta Atomic Titten

Cristina del Basso – Calendario 2010 Panorama

Sono di corsa perché sto andando all’anguriara (ma guardando le foto che seguono mi viene da pensare che forse è l’anguriara che è venuta da me). Scopo primario di questo post, comunque, è quello di alzare l’audience estiva. Anche perché non mi viene in mente nulla di sufficientemente “artistico” da scrivere per celebrare (in)degnamente questa lodevole porcata.

Read More

No victoria ma vanagloria (and the party is over)

Causa sopraggiunti limiti di età, sopportazione, assuefazione da programmi tv discretamente realizzati (quali X-Factor o le televendite di cassapanche del 700 su Telemarket) e chi più ne ha più ne metta, ho deciso che scoprirò il vincitore del Grande Fratello 9 domani mattina dopo il caffè, ma prima di aver svuotato l’intestino.

Dopo che le mie orecchie hanno sentito le seguenti tre frasi, ho spento:

“Mi auguro che per il vincitore si possano aprire le porte del cielo” (Alessia Marcuzzi, ore 21.23 mentre i concorrenti maschi infilavano – fischiettando – le mani in tasca)

“Cristina ha un fior di cervello” (Alfonso Signorini, ore 21.34 – poteva dire anche un fiordifragola o un fiore di zucca)

“Ho le emozioni che mi scoppiano” (Cristina del Basso, ore 21.40 – tu chiamale se vuoi “emozioni”, io le chiamerei piuttosto “bocce”)

Il vero vincitore del programma, comunque, è chi è riuscito a seguire questa cloaca maxima di pornografici sbraitii per più di tre mesi. Vi stimo (ma anche no).

Grande Fratello 9 – Terza puntata – Daniela Martani, Cristina del Basso e le altre

Il coraggio di Elena è da premiare, lo dico sempre. Mentre io seguivo X-Factor, lei inorridiva col Grande Fratello.

Ammetto di essermi persa i primi minuti di questa terza scoppiettante puntata perché dovevo finire di leggere un libro.Ma giuro che non lo faro’ mai piu’….E non per la perdita di 10 minuti di gran televisione ma perché passare dalla cultura alle profondità del trash in pochi attimi è altamente traumatico.

Via, si parte! Prima tappa: Daniela Vs Alitalia. L’Hostess rischia il licenziamento per via di un Provvedimento Disciplinare da parte della CAI poichè qualche giorno fa doveva salire su un volo e non si è presentata. Si accanisce su di lei Alfonso Signorini che le ricorda il periodo negativo che l’Italia sta affrontando e quanto sia orribile per la gente in difficoltà vedere una ragazza che si è presa  la cassaintegrazione per andare a far l’oca giuliva dentro la Casa del Grande Fratello. Non si riesce ad arrivare al nucleo di una discussione perché sta ex Pasionaria attivista nelle proteste dei mesi scorsi, si era rivolta a degli avvocati prima di entrare e questi l’avevano consigliata di procedere così. Signorini ribatte: “Ma quando uscirai da lì e te ne andrai in giro per discoteche e inaugurazioni di Discount, prenderai ancora tempo alla faccia dei precari?”. La discussione viene rimandata nell’imbarazzo generale: Daniela non sa che dire e tre quarti dei ragazzi in casa manco hanno capito di che si parla.

Eccoci nel gossip: la litigata di qualche giorno fa tra FederOca e il sosia dall’accento romano del Bidello dell’Isola dei Famosi. Lui accusa lei di manipolare Nicola per farsi strada nel GF. Lei dà di matto e urla isterica inneggiando ai suoi Sentimenti. Per un attimo mi sembra di esser stata sbalzata in una puntata di Uomini e Donne. FederOca nel rivedersi mentre strepita dice che si intenerisce, io, mi rivedessi in quello stato mi chiamerei la Neuro da sola. Signorini viene elogiato da FederOca come “uno troppo avanti anni luce”, e lei si salva dalle critiche che vengono deviate sull’Uomo-sfondo Nicola che balbetta qualche giustificazione sul suo non intervento nell’episodio. Vittorio dichiara di essersi chiarito con FederOca ma lei ne approfitta della diretta per lanciargli appresso un altro po’ di veleno.

Dopo la pubblicità Momento Harmony: Il papà di Vanessa, che non la vede da 9 anni ed ha avuto un figlio da un’altra donna, casualmente approfitta del GF per chiedere scusa alla figlia che ha abbandonato. Una cosa che si preannuncia disgustosa e si mantiene tale per tutta la durata di questo siparietto.

Read More

Cristina del Basso, detta Atomic Titten

L’influenza si sta avvicinando al picco massimo d’infezione, ma da qualche giorno è esplosa una nuova malattia: tutti, ma proprio tutti, sono stati contagiati dalla febbre di Cristina Del Basso. Anche la Gazzetta dello Sport, di cui leggo – ma solo perchè in pausa pranzo non trovo di meglio – quotidianamente solo le ultime tre pagine (compreso l’incomprensibile oroscopo che oggi diceva di lasciare andare il mio lato suino), dedicava un articolone alla maggiorata del Grande Fratello 9, chiedendosi piuttosto ironicamente perché le uniche pagine destinate all’attualità del quotidiano più letto del Paese (sigh!) dovessero essere dedicate ad una “lolita scema” anziché alla crisi internazionale. Non riuscendo, peraltro, a darsi una risposta plausibile. Cristina è il personaggio più ricercato su Google del momento, la pagina a lei dedicata sul Corriere della Sera è stata cliccata duecentomila volte in poche ore, le statistiche dei siti che la citano si impennano (e non solo quelle). Cristina Del Basso ha già migliaia di fans su Facebook che, pur non essendo del mio stesso segno zodiacale, hanno comunque il loro bel lato suino allo stato brado. La ragazza batte le zone di Varese/Como/Pavia, è laureanda in scienze della comunicazione, ha ventuno anni e la sesta misura di seno, arrivata come regalo per la maggiore età. Nella sua breve esistenza di oca giuliva popputa ha avuto solo rapporti occasionali, e se ne vanta (una notte nella casa del Grande Fratello e ha “già dato”). Ed è bastata una doccia in tivù per trasformarla in un fenomeno di costume (da bagno) a tempo di record. L’ennesimo smacco al vetusto femminismo e alle obsolete tendenze queer del padre di tutti i reality: nessuno può competere con un paio di tette, vere o false che siano, purchè esageratamente grosse e bellamente esibite.

Già soprannominata da tutti Atomic Titten (che vecchiume, io avrei optato per un più attuale Tetty Perry), Cristina, grazie alle sue gemelle, ha fatto più parlare in una settimana che Rita Levi Montalcini in cento anni. D’altronde chi ha scelto concorrenti come lei, lo ha fatto per affrontare i temi sociali. E il grande gioco delle bocce è da sempre un tema sociale che fa parte della nostra cultura, anche fuori dallo spaziotempo del Viagra. Il motivo di tanto successo è facile da comprendere: la gente ha bisogno di evadere dalla quotidianità e cerca dei modelli dai quali assorbire una certa voglia di spensieratezza e ottimismo. Per dirla con il De Mauro Paravia, Cristina piace a tutti perché ha fatto scattare in noi quel “meccanismo mentale inconscio, mediante il quale il soggetto assimila, fa propri e identifica con se stesso elementi e aspetti del mondo esterno considerati come positivi o vantaggiosi”. In una parola, Cristina Del Basso, è la più meritevole esponente che abbiamo dell’introiettamento.

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.