Category - Berlusconi

1
Il santo del giorno – 29 settembre
2
Yea, is veri surprais!! Le 10 domande di Chissenefrega a Noemi Letizia
3
Poi archiviamo l’argomento
4
L’Italia che vorresti
5
Umberto Bossi è Al Pacino (ed è anche “al governo”)
6
Saranno davvero solo “incidenti”?
7
La sai l’ultima?

Yea, is veri surprais!! Le 10 domande di Chissenefrega a Noemi Letizia

Intendevo proprio questo quando dicevo:

dai grandi siti di informazione all’homepage del mio macellaio, tutti parlano delle stesse cose

infatti, questo video non se l’è fatto sfuggire nessuno. Però dai, è irresistibile.

E dopo le “10 domande di Repubblica a Silvio Berlusconi“, il sottoscritto segue il trend con “le 10 domande di Chissenefrega a Noemi Letizia“:

1. Chi è il suo parrucchiere, Enzo Paolo Turchi?

2. E il suo sarto? Ferrero Raffaello?

3. Ha studiato l’inglese alla stessa scuola di Simona Ventura?

4. Durante questa intervista, quanti congiuntivi ha azzeccato?

5. Ha recentemente ricevuto un premio come attrice: il premio Valva. L’ho scritto giusto, oppure ci andava una U al posto di una A?

6. Paris Hilton è in lizza per la prossima Isola dei Famosi e rumors dicono che potrebbe parteciparvi anche lei: se partecipaste entrambe a chi vi ispirereste? Ad Antonella Elia e Aida Yespica, oppure a Carmen Russo e la noce di cocco?

7. Dice di essersi fatta le ossa con il teatro. Può dirci anche qualcosa che non si è fatta?

8. Afferma che un suo amico dalla Polonia l’ha vista su un giornale. In che pagina, quella degli annunci gratuiti?

9. Lei dice che vuole continuare a studiare, ma in una scuola privata. “Privata” di insegnanti, intende?

10. Cortesemente, potrebbe spiegarci il significato delle sue parole pronunciate nel qui presente video (precisamente da 2:08 a 3:02):

yeeee! de uos a lottopippol, oooooh veri big nais parti… yeeeeeeeeee! uhmmmmm veri veri nais miusic aaaahm densing yeee! abbiamo ballato ehhhh ci siamo divertiti ehmmm dopo la festa after bordei aaaaah ui… siamo andati… ehmm a mangiare… al Borgo di Napoli c’era un castello e siamo andati a magiare i corneeeetti… siamo andati in barca alle… ooo tui piem… tui ai em, tui ai em, tui ai em, tui ai em, tui ai em, con brioss e cappuccino!

sono parole sue oppure gliele ha scritte Fergie?

Poi archiviamo l’argomento

La Dynasty di Arcore continua a tenere banco su nostri media: ieri sera a Porta a Porta, Silvio Berlusconi ha chiarito (?) ogni dubbio sulla fine del suo rapporto con la moglie Veronica ed ha sgomberato il campo (?) da sospetti amori per diciottenni napoletane. Il servizio fotografico pubblicato oggi sul settimanale Chi, che scagionerebbe il nostro Premier da ogni accusa d’adulterio (o da morbosi interessi verso fanciulle in fiore), secondo alcuni, però, sarebbe un falso, costruito ad arte solo per fornire un alibi a Papi Silvio. Il Corriere della Sera mette addirittura a disposizione una lente d’ingrandimento per ispezionare gli eventuali fotoshoppaggi, e il sito Brinda con Papi, invita tutti a creare un fotomontaggio da inserire nell’album di famiglia della bionda Noemi Letizia.

L’Italia che vorresti

Cosa puoi chiedere di più dalla vita se non di svegliarti una mattina (turuturututtu) e scoprire che nel Paese in cui vivi non esistono più la crisi economica, le catastrofi naturali, i delitti di mafia, le violenze e le tragedie. Questo è un grande giorno perchè la stampa nazionale – di destra, sinistra, centro, su e giù, dentro e fuori, nord-sud-ovest-est – sancisce la supremazia del gossip sulla cronaca, la politica e l’attualità, sbattendo in prima pagina le vicende sentimentali di casa Berlusconi. E come blog di gossip-antigossip, Chissenefrega non può far altro che celebrare questa memorabile giornata.

Il nostro Premier, quindi, da quanto mi par di aver capito (anche se i telegiornali Mediaset non sono stati molto esaustivi sull’argomento e sarebbe anche un bene se il cambio di linea editoriale non fosse limitato alle pruriginose vicende del padrone) è ritornato single (ma secondo me esiste una legge ad personam per cui rottamando una Veronica Lario gli daranno un paio di Eva Grimaldi siliconate nuove fiammanti) e l’Italia si divide tra quelli che “Silvio sei un mito, finalmente ti sei liberato di quella zavorra rigonfia e potrai dedicarti ai party iniziatori di tutte le diciottenni aspiranti miss, aspiranti ministre o entrambe” e quelli che “Veronica è l’unica vera donna con le palle ancora rimasta in Italia, stampiamo la sua effige sulle banconote da cinquanta euro e mettiamo una sua riproduzione in bronzo al posto della Madunina sopra al Duomo“.

In internet le battute si sprecano. Si va da:

separandosi, probabilmente Veronica Berlusconi rinuncerà a quel 25% del patrimonio che, in quanto moglie, le sarebbe spettato alla morte del marito. Del resto, essendo sposata con uno destinato all’immortalità, la rinuncia si presenta tutto sommato teorica (Corriere della Sera)

a:

Miriam Raffaella Bartolini, tanti anni fa si è trovata un nome d’arte: Veronica Lario. Dall’altro ieri gliene abbiamo trovato uno noi: Lario Franceschini (Libero)

.

Voi, invece, da che parte state?

Umberto Bossi è Al Pacino (ed è anche “al governo”)

Abbiamo un nuovo governo e bisogna pur festeggiare in qualche modo: per esempio con questa somiglianza fresca fresca tra il leader della Lega Nord ed il noto attore hollywoodiano (che non se la sta passando troppo bene in quest’ultimo periodo). Insomma, dal Padrino al Padano

Ah, a proposito, la squadra che farà i propri interessi ci governerà con coscenziosa operosità nei prossimi [___] (inserire un numero a scelta) giorni/mesi/anni (barrare una voce e scelta) è composta da:

Ministri con portafoglio (e un paio di carte di credito)
Esteri: Franco Frattini. Economia: Giulio Tremonti. Interno: Roberto Maroni. Giustizia: Angelino Alfano. Difesa: Ignazio La Russa. Attivita’ produttive: Claudio Scajola. Welfare: Maurizio Sacconi. Politiche Agricole: Luca Zaia. Ambiente: Stefania Prestigiacomo. Infrastrutture e Trasporti: Altero Matteoli. Istruzione-Università-Ricerca: Maria Stella Gelmini. Beni Culturali: Sandro Bondi.

Ministri senza portafoglio (gli offriremo un caffè per pietà)
Riforme federaliste: Umberto Bossi. Semplificazione legislativa: Roberto Calderoli. Pari opportunità: Mara Carfagna. Attuazione del programma: Gianfranco Rotondi. Rapporti con il Parlamento: Elio Vito. Innovazione e Funzione pubblica: Renato Brunetta. Affari Regionali: Raffaele Fitto. Politiche giovanili: Giorgia Meloni. Politiche comunitarie: Andrea Ronchi.

Devo dire che ad almeno sei di loro non saprei dare un volto. Forse è meglio così. Ma il compito di Mara Carfagna alle pari opportunità, quale sarà? Lottare contro le discriminazioni tra le veline bionde e quelle more e battersi affinché il Gabibbo ceda loro il diritto di parola durante le telepromozioni?

La sai l’ultima?

Potete dire quello che volete, ma non che Berlusconi non sia simpatico. Leggo sull’Adnkronos:

Silvio Berlusconi è stato accolto da una vivace contestazione, con tanto di lancio di oggetti. Mentre si avviava al palco è stato colpito da un uovo lanciato dai manifestanti che ha lasciato un’evidente macchia sulla manica destra della giacca.

La polizia e i carabinieri in tenuta antisommossa hanno controllato la situazione, in una delle piazze di Roma considerate ‘rosse’, e nel parapiglia è stato fermato uno dei giovani contestatori.

“Questa è la differenza tra noi e voi – ha reagito l’ex premier – a nessuno di noi verrebbe in mente di andare a disturbare un incontro tra di loro… Sono arrivato a pensare che siamo antropologicamente diversi: noi siamo allegri, loro la mattina si guardano allo specchio e si sono già rovinati la giornata“, dice il leader azzurro.

E a conferma del suo stato d’animo leggero racconta dell’episodio della scottatura che ha subito in questi giorni. “Ho un’ustione di secondo grado, mi sono bruciato sul collo. Tutti erano disperati e sapete io come l’ho presa? Ho detto: pensate se l’acqua, invece che dalla parte del collo, usciva dall’altra parte sul pisello“.


Uova, piselli… se tanto mi dà tanto, domani ci troviamo i gazebi in piazza per promuovere la sua elezione come capochef alla “Prova del Cuoco”.

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.