Category - Barbara d’Urso

1
Baila!
2
Lo Show dei Record 2009 – Facciamo il gruppo d’ascolto su Facebook?
3
Marco Marfe’ (nome d’arte Marco) a Mattino Cinque. Un kiss a tutte le mie Zuccherine
4
9000000000000-60-90
5
Lo Show dei Record / Terza puntata (col bambino più peloso del mondo e la regina dei rutti)
6
Lo Show dei Record / Seconda puntata (mi è piaciuta di più la prima)
7
Lo Show dei Record: Barbara d’Urso we love you (e anche un po’ Depardieu)

Baila!

Sono le 23.51 quando una falsissima Barbara d’Urso, al timone di Baila!, finalmente si tradisce affermando (di fronte ai continui stravolgimenti del programma che vengono annunciati in tempo reale dal regista Roberto Cenci):

Questa trasmissione l’abbiamo inventata stamattina alle 9 e mezza

Ciò implica automaticamente che, prima di allora, la trasmissione fosse davvero un plagio di Ballando Con Le Stelle e che la formula sia stata cambiata nel giro di mezza giornata per soddisfare le richieste di un giudice il quale, peraltro, ne aveva bloccato la messa in onda.

Nonstante tutto, l’idea di fondo è tale e quale a quella di Ballando: la presunta novità, rispetto a quel format, è di non far ballare i concorrenti in coppie miste. Cioè i vip ballano solo tra vip, e i non vip solo tra non vip. Sono dubbioso in quale delle due categorie si collochino un certo Gianmarco Pozzecco (o “Pozzetto”, non ho ben capito, ma credo che il nome che ricorda un tombino delle fognature gli si addica di più) e tal Marianna De Micheli, una specie di Maria Teresa Ruta gonfiata a 300 atmosfere.

Senza soffermarsi troppo sulla realizzazione del programma (che a mio avviso fa veramente schifo: a partire dalla scenografia che ormai quelle dei programmi Mediaset sono tutte uguali – oppure è sempre la stessa per risparmiare -, per arrivare alle luci smarmellate per cancellare le rughe della conduttrice), direi che tra un paio di settimane me lo vedo declassato su Retequattro causa bassi ascolti (ma Canale 5 sarà pronta ad incolpare qualche giudice comunista). In breve, le uniche due cose da salvare di questo format (se escludiamo le continue espressioni da stoccafisso di Costantino che quando balla sembra abbia un bastoncino Findus conficcato nel deretano) sono:

Read More

Lo Show dei Record 2009 – Facciamo il gruppo d’ascolto su Facebook?

Arriva la nuova edizione del varietà-freak rivelazione della scorsa stagione televisiva, che vede il ritorno in prime time della sempre più “bislaccaBarbara d’Urso (già protagonista di un promo ad alto tasso demenzial-erotico con l’infoiatissimo uomo nano più nano del mondo ma evidentemente non nelle mutande). Da stasera, per cinque settimane, lo “Show dei Record” (quest’anno meritatamente trasferito a Milano, dopo che l’anno scorso Mediaset l’aveva registrato in Spagna per carenza di strutture in patria) approda ancora una volta su Canale 5, con la sua sana dose di trash apprezzabilmente genuino.

L’anno scorso ho azzardato un liveblogging in “quasi diretta”, quest’anno, almeno per la prima puntata, perché non tentiamo l’esperimento (da guinness anche questo, eh!) dei commenti live sulla bacheca di Facebook, come già sperimentato con successo per X-Factor? Se volete ritrovare un po’ di quel senso di comunità virtuale, di sano calore famigliare, di caminetto acceso fuori stagione ed assaporare il gusto pieno della vita, ecco, siete avvisati, vi aspetto di là.

Nel frattempo, se volete ulteriori (dis)informazioni su “Show dei Record” e affini, vi consiglio di scartabellare tra i seguenti vecchi post, visto che qui se ne scrive da anni:

Read More

Marco Marfe’ (nome d’arte Marco) a Mattino Cinque. Un kiss a tutte le mie Zuccherine

Marco Marfè, la miglior scoperta di questa edizione di X-Factor (lo preferisco di sicuro ai Farias, a Giops e ad Ambra Marie), è stato gradito ospite in mattinata a Mattino Cinque per presentare il suo nuovo singolo “Il Fragolone”, una canzone estiva che invita i giovani a mangiare la frutta perché fa bene (sic!). Visto di fianco a Barbara d’Urso faccio – obiettivamente – fatica a capire chi dei due sia più ebete, ma soprattutto, ora che Mentana se ne è andato, spero che Piersilvio non si lasci sfuggire l’opportunità di nominare Marco nuovo direttore editoriale di Mediaset. Ci starebbe meglio di chiunque altro.

PS. Itinerario cosigliato: il suo sito ufficiale (dove ci viene rivelato che il suo  “primo lavoro discografico, ‘Il salto nell’amore’, ha riscosso un ottimo successo a Napoli con alcuni brani che hanno STRAFATTO ALLA GRANDE per tutta l’estate 2007″ e che “nel nuovo lavoro discografico si notano tantissimi miglioramenti del ragazzo nel proprio stile” e pure che “Oltre a cantare Marco riesce anche a divertire sempre il suo pubblico con una grandissima simpatia nelle proprie dirette che rallegrano i pomeriggi dei fans”)

9000000000000-60-90

Norma Stitz (imprenditrice del porno, qui la sua pagina su Wikipedia) è la donna col seno naturale più grande al mondo. Già mi immagino la scena durante la prossima edizione dello “Show dei record” con lei come ospite e una Barbara d’Urso umiliata che si scuote tutta come una palma da cocco durante un uragano alle Maldive urlando d’invidia.

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

Lo Show dei Record / Terza puntata (col bambino più peloso del mondo e la regina dei rutti)

Non c’è nient’altro da aggiungere sul programma più visto della televisione italiana, quello Show dei Record forte di una media d’ascolto a dir poco invidiabile coi tempi che corrono, e che ci ha sollazzato per tre settimane in differita dalla Spagna con la mostruosa esibizione della follia umana. Amorevole il cane che salta la corda, tenerissimo il bambino più peloso del mondo (nei confronti del quale scatta il sentimento “coccolino concentrato” che Barbara d’Urso aveva già profuso verso il fratello maggiore nella puntata zero). Il distributore di latte oculare fa semplicemente ribrezzo a tutti tranne ad Anna Falchi che lo incorona senza paura nuovo recordman (ma lei, d’altronde, era vaccinata al peggio, essendo stata sposata con Ricucci), mentre merita un discorso a sè il cantante invertito.

Antonio di Modugno, uomo di mezza età in boxer (un po’ Pavarotti sgonfio – pace all’anima sua -, un po’ Mango e un po’ parcheggiatore abusivo), appeso ad un trespolo a testa in giù, canta per tre minuti e venticinque un repertorio di canzoni italiane. Bella idea da segnarsi e riciclare per un nuovo format: visto lo scarso risultato del recente quiz similkaraoke di Amadeus, magari appendere il conduttore per le caviglie potrebbe sortire un effetto positivo dal punto di vista dell’auditel. Geniale il matematico geekoso che in poco più di un minuto risolve, bendato, il cubo di Rubik. Ce l’avevo anche io da piccolo, poi ad un certo punto l’ho distrutto a martellate.

Jodie Tonno Parks, con tanto di corona dorata in testa, viene eletta regina dei rutti: riesce ad emettere melodiosi suoni dall’esofago a secco, unica donna al mondo che riesce quasi a eguagliare in decibel la potenza maschile. Ma anche in questo le donne vogliono la parità dei diritti adesso? La donna più piercingata del mondo ha 5350 pezzi di metallo sparsi nel corpo, di cui 1200 interni. La d’Urso non capisce cosa si intenda per “interni” e la tizia si offre per farle un disegno. Domanda ricorrente: “Come fai a lavarti?” (senza arrugginirti, aggiungerei), risposta: “Mi faccio la doccia”. Match donna piercingata – d’Urso 2 a 0. Barbara dimostra di conoscere anche alla perfezione l’inglese quando, per invitare la donna metallica ad alzarsi dalla sedia, le dice: “You have to wake up“. Era un presagio, perchè nessuno dormirà stanotte, dopo aver visto l’orrida personaggia trafiggersi la lingua con una spada (e, purtroppo, non sto parlando della d’Urso).

Lo Show dei Record / Seconda puntata (mi è piaciuta di più la prima)

Lo slogan della serata è: “questo è lo show dell’impossibile, ma vedrete quante cose sono possibili nell’impossibile“. Che mal di testa, cosa si è bevuta la d’Urso stasera?

Dopo la teenager apparecchiuta che entra nel guinness dei primati per il maggior numero di tentativi falliti per entrare nel guinness dei primati, arriva un bellissimo quadretto famigliare. Barbara d’Urso e l’uomo più alto del mondo: lei gli arriva giusta giusta all’inguine e si nota un certo sguardo di desiderio nei confronti della sua chilometrica patta dei pantaloni. L’uomo più basso del mondo, invece, parla come Alvin dei Chipmunks, cerca di usare violenza sulla conduttrice denudandola e sbattendola sul pavimento. Lei, però, la prende a ridere e lo coccola come il bambinello del presepe, mentre lui si gode la veduta patatoramica da un’angolazione a dir poco ginecologica. Quando vivi in un paese di dieci abitanti sperduto in Mongolia, anche una vecchia Barbara d’Urso fa buon brodo.

Nello show dell’assurdo c’è posto anche per la sosia di Patty Pravo (però non fumata). Ah no, mi sbagliavo, è solo la donna che non si taglia le unghie dal ’79. Barbarona nostra le chiede come fa per lavarsi, per vestirsi, per mangiare: è chiaro che mira ad arrivare alla fatidica domanda: “come fai quando ti viene la diarrea?” ma – in un clima di delusione generale – non osa tanto.

Poi c’ è la donna clessidra, una vecchia col girovita di 38 centimetri, che segna un doppio record: oltre al vitino da vespa si ritrova un fisico da caffettiera. L’uomo più snodabile del mondo si esibisce in contorsionismi che solo a vederli ti viene la tendinite. Eccezionale quando si cala sul davanti, mette la testa tra le ginocchia e poi sale all’indietro: il guinness lo conquista per essere l’unico uomo al mondo che riesce a farsi da solo una colonscopia e senza bisogno di usare una sonda.

Leggi anche: Lo Show dei Record / Terza puntata (col bambino più peloso del mondo e la regina dei rutti)

Lo Show dei Record: Barbara d’Urso we love you (e anche un po’ Depardieu)

Dopo i flop dei suoi ultimi reality, la carriera di Barbara d’Urso era arrivata ad un punto simile a quello raggiunto da Mariah Carey all’epoca di Glitter, o a quello di Wanna Marchi dopo l’arrivo della Guardia di Finanza. Eravamo pronti a celebrare i funerali della conduttrice e a farla imbalsamare per poterle offrire una degna sepoltura nel corridoio di Palazzo dei Cigni; una “Casalinga di Caltanissetta” aveva già dato la disponibilità per passare ogni mattina a spolverare con il piumino attirapelucchi la lapide in marmo, in cambio di una foto autografata insieme a Jack di Uomini e Donne. Ma avevamo fatto i conti senza l’osteoporosi e lì, sul freddo tavolo d’acciaio del medico legale, proprio quando un collega della Dottoressa Giò stava quasi per eseguire l’incisione a Y all’altezza dello sterno, ecco il miracolo di un mai tanto sorprendente risveglio.

Read More

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.