Category - Tila Tequila

1
Indovina chi?
2
A shot at love 2 – finale: Tila Tequila si sente umiliata
3
Tila Tequila è una escort?
4
That’s Amore VS Il Galà di X-Factor (Chissenecronaca in contemporanea)
5
A Shot at Love with Tila Tequila (stagione 2) + That’s Amore da martedi 3 giugno
6
E così Tila scelse Bobby
7
That’s Amore with Domenico Nesci

A shot at love 2 – finale: Tila Tequila si sente umiliata

Venerdì sera si è consumato lo struggente finale di stagione di “A shot at love 2 with Tila Tequila” il reality trash-cult di Mtv in cui la seminuda diva di myspace, alta un metro e un mp3, si metteva alla ricerca dell’amore bisex della sua vita. Ammetto di aver decisamente snobbato questa seconda edizione dello show (devo ancora digerire la prima e That’s Amore), ma da quel poco che ho visto, mi è sembrato che la furba Tila abbia voluto calcare la mano in maniera eccessiva sul lato “fiction-bovino”, in modo da trasformare quello che poteva essere un felice esperimento televisivo nel solito insostenibile peep-show da osteria. E per tenersi le porte aperte (e conoscendo Tila, non solo quelle) per la stagione numero tre, l’ultima puntata si è conclusa con la padrona di casa che sceglie la bionda Kristy per stare insieme “in the long run“, ma la ragazza rifiuta l’opportunità concessale, confessando (e quasi affogando) in un mare di lacrime artificiali, di non sentirsi ancora pronta. Se la finale della stagione uno aveva una minima parvenza di verità e concludeva uno spettacolo dall’insperato successo, rispettabile e innovativo  nello sviluppo genuinamente trash dei temi trattati, l’epilogo della season two possiede un marcatissimo clima da soap opera il cui copione sembra mutuato dagli episodi scartati di Beautiful. L’anno prossimo consiglio di metterci dentro anche Giorgio Mastrota e Gisella Donadoni con una bella televendita di materassi, tanto per chiudere il cerchio.

Tila Tequila è una escort?

Più che come “escort” io la vedrei bene come Apecar. Ma non sottilizziamo. Il blog Spike.com scopre a Las Vegas un flyer che ritrae Tila Tequila (insieme alla “fetish model” Masuimi Wax) mentre pubblicizza un servizio di vendita porta a porta di parti intime del suo corpo. Che si tratti di un ritorno alle origini per la diva francovietnamita, o che la sua immagine sia semplicemente stata sfruttata in maniera indebita da qualche furbastro? Oppure, che stia lanciando un nuovo modo di fare i casting per il suo reality, “A shot at love 3”? (in quest’ultimo caso consiglio vivamente di importare l’idea anche in Italia: immagino come potrebbe essere un provino per il Grande Fratello con Alessia Marcuzzi, mentre non voglio immaginare quello per X-Factor con Mara Maionchi…)

Read More

That’s Amore VS Il Galà di X-Factor (Chissenecronaca in contemporanea)

Su Mtv Inizia That’s Amore with Domenico Nesci e contemporaneamente durante il Galà di X-Factor, i Cluster stanno cantando “Enjoy the Silence” con Morgan che balla in canottiera bianca da muratore. Ecco, adesso mi toccherà fare zapping sfrenato per non perdermi neanche mezzo sencondo di nessuno dei due show.

Pioggia a catinelle da Domenico: reality bagnato, reality fortunato? Mah, non credo, visto che il programma va in onda per tre sere alla settimana, come se Mtv volesse sbolognarsi al più presto questa zavorra di caciocavalli Auricchio e di Prosciutti Rovagnati. I Cluster fanno le imitazioni degli altri concorrenti di X-Factor: questi ragazzi sono dei veri fenomeni, voglio vederli dal vivo! Da una limousine tricolore si apprestano a scendere le quindici aspiranti fidanzate in bikini. Ma il fondo è sdrucciolevole e la prima ragazza che mette piede in terra, scivola sotto l’auto come una pera cotta. In quel momento, sotto l’auto, di pere ce ne sono tre, quindi. Aram Quartet con il loro pezzo forte, a X-Factor: “Per Elisa”. Ribadisco il guidizio della scorsa settimana, sfiorano un’altra volta l’eccellenza. A Villa Nesci, cocktail di benvenuto per le pretendenti: per farsi conquistare sono disposte ad affrontare qualsiasi prova, anche il palpeggio mammario alla ricerca del silicone perduto. “Io cerco una donna vera” dice Domenico. “No, tu cerchi una donna americana e le americane hanno tutte le tette rifatte” precisa la bionda Kim. “Beh, le mie sono vere!” esclama la lentigginosa – ma piatta come l’encefalogramma del padrone di casa – Megan. Ancora non sa (o forse sì?) che sarà lei la vincitrice.

Nel frattempo Mara Maionchi, in un filmato da bollino rosso, bacchetta Saverio Grandi, l’autore dell’inedito di Tony: analizza il brano e gli fa apportare delle modifiche al testo:

[…]”aspettavo te”, ma cosa vuoi aspettare, a 19 anni uno deve dire “ti vorrei ingroppare”, a 19 anni non si aspetta nessuno, a 19 anni ti tira il ca**o, a 19 anni si sco*a perché si vuole sco*are non perchè sei innamorato di questa ca**o di donna…

Ovazione del pubblico in studio, grandissima Mara! Tony canta in playback, perché è ancora sotto cortisone dalla settimana scorsa: un diciannovenne da rottamare. C’è da chiedersi, comunque, perchè il medesimo autore, scrivendo per i cantanti di Amici partorisca delle porcherie inaudite, mentre “Mi togli il respiro” risulti piuttosto gradevole.

Read More

A Shot at Love with Tila Tequila (stagione 2) + That’s Amore da martedi 3 giugno

Entusiasmante notizia dell’ultim’ora che apprendo dai commenti (e il sito di Mtv conferma): martedì 3 giugno alle 22.30, prende il via su Mtv “That’s Amore with Domenico Nesci”, spin off all’amatriciana di “A Shot at Love with Tila Tequila”, di cui abbiamo già parlato e pure svelato il finale, ma che attendiamo comunque con ansia prima di entrare in astinenza da trash.

Nel contempo, sull’ MTv che sta dall’altra parte del mondo, archiviati gli italianismi della neostar Domenico, si è riaperta la sfida per conquistare il cuore di Tila Nguyen in arte Tequila, la tizia francovietnamita dalla professione non ben definita. Un’altra delegazione di amiche di saffo in abiti succinti ed un esercito di bei maschioni testosteronici dagli addominali a tartaruga, si stanno dando aspra battaglia per imparare a leggere e scrivere arrivare in finale ed essere incoronati Miss o Mister Tequila. Se la prima edizione del reality, seppur dal gusto discutibile, aveva quelcertononsoché di morbosamente seducente, questa mi pare già alla frutta ancor prima di cominciare (e per “frutta” ovviamente intendo meloni e banane).

In una recente intervista alla Associated Press, Tila Tequila confessa che non voleva un’altra stagione del reality show che porta il suo nome perché doveva ancora guarire dalla ferita al cuore arrecatale dal vincitore della scorsa edizione, Bobby Cuordibanana (dimenticando di dire, però, che dopo l’ultima puntata, lei è scomparsa nel nulla e la redazione del programma si è resa irreperibile ogni qualvolta il povero Bobby tentasse di contattarla, sempre che anche le dichiarazioni di Bobby fossero attendibili e non facessero parte della trash-sceneggiatura già scritta per un reality reale come la promessa di abolizione del bollo auto). La divetta fenomeno di Myspace, atteggiamenti da pornodiva consumata, fisico da adolescente il cui sviluppo è stato bloccato da un bisturi, e faccia da cane pechinese rassegnato alla vivisezione, dice anche che non ha mai voluto promuovere la sua immagine, ma crede veramente nelle potenzialità dello show di Mtv. Nella nuova edizione è meno aperta e più guardinga, non ha intenzione soffrire ancora ed è davvero propensa a trovare l’anima gemella dopo anni di sofferenze a causa della sua (non troppo) celata bisessualità, vissuta rinchiusa nella sua cameretta dalle finestre affacciate sul social network. Dichiarazioni che suonano come un “ho già pronta nel cassetto la trama per la terza stagione“.

E intanto ci si azzuffa: finalmente si vede un po’ di sangue!

E così Tila scelse Bobby

Nel weekend si è consumata l’ultima, straziante, puntata del nostro reality show di riferimento. Come sapevamo da tempo, Bobby Cuordibanana, carino quanto vuoi ma sveglio come un copertone, è riuscito a conquistare il cuore della bella Tila. E’ noto che il cuore, Tila Tequila, ce l’ha posizionato più in basso rispetto all’ombelico, ma più in alto rispetto alle ginocchia.

Molto cinematografico il momento fatale della scelta: Tila chiama per nome l’incredulo Bobby e gli salta al collo, mentre un’inedita Dani (i truccatori di Mtv hanno tentato di fare miracoli con lei, trasformandola da pilota di Monster Truck ad autista di Interflora che consegna gladioli col Fiorino) abbandona, schiva, la scena. Ma mentre la padrona di casa bacia appassionatamente il suo uomo, le tornano alla mente – con un flashback – i momenti più teneri trascorsi con la pompieressa e si lancia al suo inseguimento, assalita dal dubbio, in pieno stile “sono ancora in tempo per cambiare idea“, interpretando una parte che sembra scritta apposta per un’anticonformista Julia Roberts.

Ma Tila, in lacrime, non modifica la sua decisione: voleva solo dare l’estremo saluto a Dani, premurandosi di dirle di portare i suoi saluti ai colleghi pompieri: meglio tenersi sempre una porta aperta. Abbandonata definitivamente l’esclusa, Tila ritorna dal prescelto e si prodiga in una marea di buoni propositi. Da “voglio essere la tua mogliettina” a “non vedo l’ora di costruire il mio futuro con te”.

Già, un bel futuro. Per la cronaca, il reality ha chiuso i battenti in USA il 18 dicembre 2007. Il primo gennaio 2008, Tila, tramite un messaggio lasciato sul suo Myspace dichiarava:

“Bobby mi ha lasciata perchè non era in grado di gestire una situazione più grande di lui”

Opposta la versione del bell’imbusto che, sempre via Myspace, replicava:

“Dopo la fine del programma non ho mai più visto nè sentito Tila, nè ho mai avuto un numero di telefono per contattarla”

Per chi, come me, vuole continuare a sognare con questo gioiellino trash, sappia che il 22 aprile è prevista oltreoceano la season premiere di “A shot at love 2” (e nel frattempo speriamo che arrivi anche il già cultThat’s Amore“).

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

That’s Amore with Domenico Nesci

Non so se “A Shot of Love with Tila Tequila” sia un successo o meno. MTv non è rilevata dall’auditel, ma considerando le decine di accessi che quotidianamente il post relativo al programma riceve su questo blog, direi che le vicende pseudoamorose della divetta francovietnamita hanno i suoi bei fans, tra i quali sono costretto ad autoannoverarmi. Perchè quando il trash è volontario e ben costruito, seppur sguazzando nella sua scontatezza e dubbia moralità, affascina. Ed è meritevole di un degno spin-off.

Avevamo già notato che tra i “manzi” pronti a pavoneggiare per Tila, il meno manzo e forse un po’ più “tacchino alla cacciatora” era un nostro connazionale, il “server” milanese trapiantato a Los Angeles, Domenico Nesci. Domenico è protagonista da questa settimana, di un reality show tutto suo sulla Mtv americana, dal titolo che-più-originale-non-si-puòThat’s Amore“, dove si trova impegnato a mettere in atto tecniche di seduzione alla carbonara per scegliere una tra quindici aspiranti fidanzate attratte dal Tricolore che riempie le sue mutande.

Domenico non è né bello né tenebroso, ha costantemente l’aria di quello che si è alzato dal letto cinque minuti fa e che tiene la coda di lepre appesa allo specchietto retrovisore della sua Alfa. Domenico è l’antibachelor per definizione, un non-tronista che visto dalla madrepatria ti verrebbe voglia di prenderlo a panettoni in faccia perché incarna tutti i più beceri stereotipi dell’italianità, ma che nonostante tutto, non disdegneresti di trovarti come vicino di ombrellone per poter condividere quello spirito cazzaro che fa un po’ parte del nostro DNA di abitanti dello Stivale e che è sempre pronto ad emergere anche nel più snob degli italiani all’estero.

Nella prima puntata Domenico, tra salsicce, prosciutti e caciocavalli, si offre di odorare le ascelle di una delle sue pretendenti che non è molto apprezzata dalle concorrenti per via della scarsa igiene intima (dicono che puzza come una “Booty Marinated In Some Fish Sauce”). [ps: lo voglio su Mtv Italia, subito!]

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

Leggi anche:

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.