Category - Internet

1
Anno nuovo, morte vecchia
2
Giorno del ringraziamento
3
Mentos e Coca Cola
4
I francesi lo fanno meglio
5
C’è bisogno d’amore per Dio!
6
90 dance 90
7
Spia “le colline”

Anno nuovo, morte vecchia

Anche quest’anno, puntuale come quello di Max o di ForMen, arriva il sexy calendario dell’azienda leader nel campo (santo) dell’ (eterno) riposo. Detta così potrebbe sembrare la Eminflex, ma, in verità, mi stavo riferendo alla mitica Cofani Funebri.

Si affida a “Sei affascinanti becchine”, la ditta romana, per “rendere anche quel giorno un giorno indimenticabile“. Un modo irriverente per farsi pubblicità, insomma, che punta a fare scalpore mescolando, forse con ironia (o forse no, sinceramente devo ancora capirlo) il sacro con il profano, anche se ormai non è più una trovata così originale. Sul sito, oltre al calendario (per il quale 12 euro sono una cifra decisamente esagerata), si possono acquistare diversi gadget di dubbio gusto o partecipare attivamente, votando la propria tomba preferita.

Mentos e Coca Cola

YouTube, è una fonte inesauribile di idee e curiosità: lo sanno tutti, compresi Nicola Savino e Deejay Angelo, i quali, da un paio di domeniche, propongono a “Quelli che il calcio e…“, l’ormai famoso esperimento delle Mentos tuffate nella Coca-Cola. Anche io volevo trattare l’argomento qualche mese fa, quando è scoppiato il fenomeno. Ma ne aveva già parlato chiunque, anche il mio salumiere nel suo blog, quindi mi sembrava che fosse un’inutile perdita di tempo e di bytes. Ma visto che i due inviati della Mona Nazionale hanno riportato il tema in auge, ho deciso di tornare sui miei passi e proporre anche io uno dei tanti video che tutti possiamo replicare a casa nostra, possibilmente non sul divano di alcantara (ma se il divano si trova a casa della nonna, allora lo possiamo fare, perchè, notoriamente, i divani nelle case delle nonne sono sempre ricoperti col cellophane originale risalente all’epoca del’acquisto).

Nel frattempo che voi vi chiedete se siano più letali gli ingredienti della formula segreta della gassata bevanda caffeinica, o quelli delle apparentemente innocue caramelle al gusto menta, io mi interrogo su un altro quesito. Cioè mi chiedo il motivo per cui Savino compaia come autore del programma domenicale di Raidue, percependo un doppio stipendio (dalla Rai come professionista e dalla Siae per i diritti d’autore sui “testi scritti a quattro mani con il signor Raffaele Domenico“) quando le sue idee autorali (e quelle del signor Raffaele Domenico) si limitano ad una navigata su internet. I diritti d’autore sui suoi penosi siparietti con Dj Angelo, divertenti come un attacco di diarrea che ti sorprende tra le ortiche, dovrebbero essere versati ai ragazzini brufolosi che hanno inventato il giochetto in un periodo che si perde nella notte dei tempi dello streaming su YouTube. E poi magari Savino è uno che si lamenta (come tutti quelli che lavorano nel “mondo dello spettacolo”) che la gente usa internet in maniera illegale. Ma rubare le idee altrui spacciandole per proprie, lucrandoci sopra, per giunta, non è che sia proprio la cosa più onesta del mondo.

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

I francesi lo fanno meglio

Francesco Totti e Ilary Blasi annunciano un secondo futuro lieto evento, e tutti sono contenti. Ma se anche la coppia nella foto qui sopra pensasse di riprodursi, allora sarebbe una vera tragedia. Per questo la mano di un neonato che sbuca dall’angolo, passa un preservativo ai due disgraziati. Via Dlisted, un ottimo esempio di efficace pubblicità che arriva dalla Francia. Altro che Panariello o Mancini e Montrucchio.

C’è bisogno d’amore per Dio!

Un po’ di romanticismo ogni tanto non guasta e serve per controbilanciare tutto il cinismo gratuito che pervade queste pagine. Di diffondere i buoni sentimenti (se sinceri) c’è un gran bisogno. Trovo davvero lodevole l’iniziativa dei Free Hugs, ovvero gli abbracci regalati, alla quale mi unisco come già stanno facendo altri blogger. Diffondiamo il verbo. E’ gratis, è bello e ci fa sentire tutti migliori (ecco, è già tornato il cinismo).

90 dance 90

Se ascoltate ancora le canzoni degli anni 80, per scoperta o riscoperta, siete OUT. Aggiornatevi, cribbio!!! Perchè attualmente siamo in pieno revival di musica dance anni 90, quella a 140 bpm con cassa dritta spaccatimpani e synth taglienti a dente di sega. The Eurodance Encyclopedia e Dancentral sono i termometri di una febbre in salita e, grazie al supporto di repository offerto da Youtube, si apprestano a diventare ricche directory contenenti decine di risorse da guardare e da ballare che, a chi quegli anni li ha vissuti da adolescente, fanno riaprire cassetti perduti della memoria, ancora pieni di sogni e di luci stroboscopiche. Come icona dell’epoca (e ce n’erano tante) ho estrapolato dagli archivi un classico: “The rhythm of the night” di Corona. Buona rievocazione dei tempi andati….

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.