Il santo del giorno – Nevermind

Ricordo che fu un album che non scoprii subito: d’altronde avevo appena cominciato la prima superiore e in quei giorni avevo altro a cui pensare (capite no? I prof nuovi, i compagni nuovi, le materie nuove, il bar interno, la prima edizione di Non è la Rai). Ricordo anche che nel giro di poche settimane, praticamente chiunque a scuola aveva scritto “NIRVANA” con l’uni-posca sullo zaino dell’Invicta (non so se esista ancora l’Invicta, non so se esista ancora l’uni-posca, soprattutto non so cosa ci possano scrivere i giovani d’oggi sullo zaino e – nel caso – spero vivamente che non sia “Justin Bieber”).

nirvana nevermind

 

Era il 24 settembre 1991, vent’anni fa (siete i testimoni della mia personale depressione: a me sembrano passati sì e no quindici giorni). Usciva un disco pietra angolare della musica rock, anche solo per l’impatto che ha avuto su una generazione.

Sant.mo e Venerabil.mo Nevermind (24 settembre 1991)

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.