C’ero e ci sono ancora

Ringrazio (come impone la creanza blogosferica di una volta, quando la moneta di scambio su internet era “io ti linko, tu mi linki”… ah, bei tempi) Malaparte di Tvblog per l’odierna citazione a cappello dell’intervista vintage a Daveblog, in cui nomina Chissenefrega insieme ad altri blogger televisionari più o meno sul viale del tramonto.

Fa strano leggere qualcuno che parla di te al passato, che si ricorda dei tuoi momenti di gloria quando sgambettavi a piedi nudi su un prato verde appena rasato umido di rugiada, mentre il mondo si specchiava nei tuoi occhi blu e i tuoi angelici riccioli biondi si confondevano con il colore del sole del mattino. Oggi tra le rughe profonde, la concorrenza spietata, la calvizie incipiente e i chili di troppo, il tuo destino sembra segnato: per la prima volta capisco veramente come si sente Britney Spears.

Confermo che Chissenefrega c’era e c’è ancora. E ci sarà, azzarderei, a meno che non mi pigli un coccolone e schiatti domani. Per il resto, come la penso, l’ho già scritto nella mia dichiarazione d’intenti settembrina. Anzi, ne approfitto per ringraziare tutti per la partecipazione e per avermi dimostrato che non sono l’unico che “c’era e c’è ancora”.

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.