Quote of the (yester)day

Milly D'AbbraccioCon la sua frase del giorno, “Quando la persona è niente, l’offesa è zero“, Anna Tatangelo ha fatto centro. Ne stanno parlando tutti, per cui io sposterei l’attenzione su altri – non secondari – dettagli:

1) Da quando in qua Milly D’Abbraccio fa la produttrice discografica? Ma soprattutto, ha insegnato lei alla sua pupilla Martin J. Cambi le migliori tecniche per cantare “a cappella”?

2) Quando Enrico Ruggeri dice “Milly D’Abbraccio… la sorella di Mariangela”, intende di Mariangela Fantozzi?

3) Io, comunque, pensavo che la sorella di Milly D’Abbraccio si chiamasse Gabriella e fosse deputata del PDL;

4) Dopo aver appreso che Milly D’Abbraccio è stata cognata di Enrico Ruggeri,  il testo di “Quello che le donne non dicono” assume tutto un nuovo significato;

5) Siamo sicuri che sia davvero Milly D’Abbraccio e non quella della Premiata Ditta?

6) Più che “niente”, a me Milly D’Abbraccio pare “tanta robba”. O almeno mi pareva tale quando a 16 anni vidi in VHS il suo capolavoro ad alto budget “Proposta Oscena” (liberamente ispirato al coevo “Proposta Indecente” con DeMILF Moore), che si concludeva con una intensa scena di scating (ouch! Della serie: “quello che non uccide fortifica”).

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.