Sarà “Nur Italien Nicht” che farà riprendere l’attività di questo blog?

Oltre a non capire un tubo del testo, non capisco tutta l’indignazione che sta scatenando questa canzone (ma io non capisco nemmeno i Mondiali di calcio e, soprattutto, non capisco mai quando scatta il fuorigioco, quindi su di me non fate affidamento). Non la capisco in particolar modo se penso che quelli che oggi denigrano la canzone crucca di sfottò nei nostri confronti sono gli stessi che all’epoca (2006) fecero arrivare primo in classifica Checco Zalone. Un po’ di coerenza, santo Lippi!

Partendo dal presupposto che sia la canzone di Zalone che questa fanno entrambe schifo in egual misura, e nessuna delle due avrebbe meritato tutto il clamore mediatico costruito loro intorno, il messaggio che stiamo (state) dando è alquanto contraddittorio: se l’ironia si fa dentro i confini è lecita, se viene dall’estero e tocca questioni di politica interna talmente delicate tipo il 4-4-2, scatena “reazioni di odio etnico” e addirittura prese di posizione da parte dei Ministri della Repubblica che difendono il Tricolore a giorni alterni.

PS: si dice in giro che, se ascoltata al contrario, “Nur Italien Nicht” darebbe dei suggerimenti su chi mettere in porta ora che Buffon è moribondo e Marchetti ha ampiamente dimostrato* che starebbe meglio in un campo di barbabietole.

* se pensate che non l’abbia dimostrato, ve ne renderete conto domani**.

** quattro anni fa gridavo fiero “forza Italia“, quest’anno – non so perché – provo un sadico piacere nel gufare.

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.