In da Buzz

Oggi ho deciso di non scrivere nulla qui perché tanto non mi cagherebbe nessuno ché lo so che siete tutti impegnati a smanettare con Google Buzz, il nuovo social network subdolo e bastardo lanciato ieri da Big G, integrato dentro a Gmail per avvolgerti nelle sue spire senza concederti scampo. Per il momento è ancora meglio Facebook (soprattutto dopo il recente restyling) per le sue qualità social-perditempo e per essere molto più immediato anche ai più dummy dei dummy, ma la migrazione di massa potrebbe essere imminente, in particolar modo per quelli che cercano un tipo di comunicazione più sobrio che in FB e contestualmente meno limitativo che in Twitter.

Ps: se volete addarmi, questo è il mio profilo:
http://www.google.com/profiles/106490623447536303369

Ps2: avviso che rifiuterò l’amicizia a tutti quelli che scriveranno sullo status la battuta “Toc toc… Chi buzz?” oppure “Làvati che buzz”.

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.