Ode a Laura Scimone, star del momento

Laura ScimoneEra dai lontani tempi di Jeansy (come sarebbe a dire che non sapete chi è Jeansy?) che l’internet nostrana non eleggeva a suo portabandiera nazionale una nuova, chiara, fresca, dolce e meritevole starlette al gusto cassata avariata che sprizza vitalità e capacità comunicativa (e non solo) da tutti gli orifizi corporei, in particolar modo da quelli più nascosti. Molte sgallettate di quarta categoria avevano provato a rubare all’interprete di “Game Over” lo scettro di reginetta italiana della Rete,  ma finora nessuna era riuscita nella difficoltosa impresa di diventare un personaggio talmente cult da essere sulla bocca (e sui profili Facebook) di tutti. Emersa su Youtube non troppo tempo fa con il suo “ringrazzziamento a maicolgecczon” (visibile dopo il salto), Laura Scimone non ha proprio intenzione di fare la figura della meteora trash in questa via lattea di latte alle ginocchia. Ecco dunque che la nostra eroina, motivata dal tam tam sui social network, ha pensato bene di continuare a riempire le sue (e le nostre) tristi giornate con video di ogni genere in cui non centellina di certo il proprio talento. Laura dimostra di essere una showgirl a 360.000 gradi Fareneith, una di quelle che davvero non esistono più. Sa cimentarsi con agevole destrezza in balli sensuali e canti diaframmatici meglio di qualsiasi Belen Rodriguez e rilascia proclami alla Nazione che meriterebbero una denuncia all’autorità giudiziaria solo per la strampalata dizione. Laura, infatti, sfoggia un originale timbro gutturale come se avesse quattordici piercing in bocca che le tengono unita la lingua al palato; quando parla sembra che si sia appena scolata una damigiana di acido muriatico e, nel canto, la soave sonorità della sua voce è paragonabile a quella di una marmitta catalitica in una giornata d’inverno. Laura Scimone nelle sue imperdibili performance da triangolo ottuso vivente esprime qualità che farebbero invidia ad uno spremiagrumi elettrico, si muove con la leggiadria di un escavatore Bobcat ed ha un fascino unico che potrebbe portarla ben presto a guadagnarsi la conduzione della Prova del Cuoco, che tanto, paragonandone le capacità dialettiche e la presenza scenica con quelle di Elisa Isoardi, più o meno siamo lì.

E intanto ovunque si scatena la discussione: la ragazza è consapevole di ciò che ha creato? E’ un geniaccio che ci sta pigliando tutti per il naso, oppure è soltanto l’ennesima ingenua teenager fagocitata senza saperlo dalla potenza mediatica della Rete? Su Youtube è nata addirittura una videoguerra tra quelle succitate “sgallettate di quarta categoria” (tipo Princessa e Ncstndgrl) che non riuscendo a brillare di luce propria, sfruttano la coda della meteora litigando tra di loro a colpi di webcam, schierandosi prima con Laura e poi contro di lei, rilasciando inutili dichiarazioni in merito al suo presunto “non talento” o ai suoi ventilati “problemi psichici” (tutti da dimostrare, comunque).

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.