X-Factor 3 – sesta puntata – Chissenecronaca live – Eliminati i Luana Biz e Francesca

Prima di dare il via alla Chissenecronaca live (dalle 21.05 qui e su Facebook), vi propongo il nuovo singolo dei Bastard Sons of Dioniso: ufficialmente il primo, da quando camminano con le loro gambe. “Mi par che adesso” anticipa un imminente album e onestamente
trovo che sia un’abbastanza ingiudicabile tentativo di suicidio.

Ricordo inoltre (ma forse non l’ho mai scritto) che quella che ormai comunemente tutti chiamano “Bacheca Ammiraglia” (LOL), ovvero il profilo Facebook di questo blog, è pubblico e pertanto accessibile in lettura a tutti gli utenti iscritti a Facebook indipendentemente dal fatto che abbiano richiesto l’amicizia. Solo chi è amico di Csnf, però, può scrivere, commentare e pubblicare contenuti. Naturalmente il sottoscritto preferirebbe che tutti diventassero Amici di Csnf (aaaaah, come suona bene, decisamente meglio di “Amici di Maria”) giusto per soddisfare un pochettino il proprio ego. Ad ogni modo, se volete partecipare anche solo come lurker anonimi e silenziosi e vi sentite pronti a venire travolti passivamente da tutto quel flusso di sproloqui che ogni mercoledì sera invade Facebook, avete capito.

Skin degli “scaccanensi” (sic!), con la sua ritrovata band, apre la puntata e poi si aggiunge alla giuria. Si distingue da Morgan solo per il colore della pelle, perché i due sono vestiti uguali e sarebbero entrambi da denuncia alla polizia giudiziaria. Rivelazione della serata: ci saranno due eliminazioni. Se Ambrasophie non esce neppure stavolta ho deciso che per protesta mi vesto anche io come Morgan e Skin e attendo un cellulare che venga a prelevarmi.

Marco: Ashes to Ashes – David Bowie
L’anno scorso fu Matteo Becucci a cantare David Bowie, quest’anno è Marco Mengoni: un chiaro indice di chi sia il preferito di Morgan, il quale giammai affiderebbe una canzone della sua star feticcio ad uno che potrebbe deturparla. La performance del forrest gump under 25 è però un po’ instabile, anche perché lo appendono ad un’altalena a 3000 metri di altezza. Terribili scenografia e coreografia. Ma perché Tommassini l’ha travestito da Pinocchio? Voto 7+

Luana Biz: Due Destini – Tiromancino
Attenzione: il “papà del piccoletto” ci osserva (scherzo Signor Pasquale, non se la prenda), ed ho promesso un ascolto dei Luana Biz più attento del solito. Certo, caro Pasquale, che me lo poteva anche dire che suo figlio Mattia aveva provato ad entrare ad X-Factor anche l’anno scorso presentando ai provini una sua personale versione di Toxic di Britney Spears (l’ho letto su un ritaglio di giornale scannerizzato che circola in rete): questo avrebbe posto tutto sotto una luce differente. Comunque, tornando al presente, il daytime ha mostrato il gruppo intento alla creazione di un arrangiamento molto ritmato per la hit zampaglioniana, con lo scopo di non far addormentare il pubblico dopo cinque secondi. Purtroppo, quella guastafeste della Maionchi, ha cassato quasi completamente le idee concepite dalla sezione ritmica dei Luana Biz e il beatbox del buon Mattia si rivela ancora una volta pressoché impercettibile, se non alle orecchie dei suoi parenti. Siccome il genitore del ragazzo ha sgamato la mia – peraltro mai celata – completa ignoranza in materia musicale, mi affiderò alle parole che la grande esperta e musicologa Antonella Elia (d’altronde lei cantava, insieme a Simona Ventura e a Francesca Rettondini, la sigla di “Cuori e Denari” e faceva il playback di “Shampoo” a Non è la Rai) ha pronunziato sabato pomeriggio al Processo: “Secondo me non è un brano adatto a loro iiiiiiiiiihihihihhi snap granf sdunk oink e per me rischiano di uscire”. Voto 5/6 (ancora una volta Aram Quarted reloaded, solo un po’ più imprecisi)

Prima polemica della serata: Morgan critica il gruppo, in quanto lo ritiene una ricalcatura degli Aram Quartet (ma va?). Mara si augura ironicamente che i Luana Biz non facciano la fine del desaparecido quartetto e Morgan la prende sul personale, specificando (a ragione) che una volta usciti da X-Factor lui non li ha più seguiti e sono stati invece rovinati dalla discografia. Mattia, “il piccoletto”, tenta invano di parlare ma Morgan gli nega la parola. Facchinetti strepita, la Maionchi sbraita, il piccoletto blatera ignorato da tutti. Di fronte a queste scene Skin sbianca e per sua stessa ammissione si sente “una sottiletta schiacciata dentro un panino di gente che litiga!”. C’è un accavallamento generale, la Mori chiede “Ma a qualcuno interessa la mia opinione?” (domanda retorica, spero). Parte la pubblicità che stempera gli animi: devo dire che questo è stato uno dei siparietti più tristi di questa edizione del programma, davvero degno delle puntate peggiori di Amici. Il piccoletto dei Luana Biz sarà il nuovo Federico Angelucci?

Damiano: Baby Can I Hold You – Tracy Chapman
Questa settimana si è dimostrato stanco ed insofferente, ha detto che “è un periodo un po’ così” ed ha pure litigato col vocal coach. Stress da reality? E’ ora di tagliarsi la barba oppure andare al televoto. La Mori lo fa finalmente discostare dal solito cantautorato crepuscolare italiano e gli affida qualcosa di respiro più internazionale. Canta discretamente, ma si vede che si annoia ed annoia pure l’ascoltatore. Voto 6 e 1/2

Cristiana: La Musica è Finita – Ornella Vanoni
Brava e bella, dimostra più dei suoi 19 anni. Il rischio è quello di inscatolarla subito nel tradizionalismo d’antan. La settimana scorsa era Mariah Carey, questa settimana Anna Tatangelo. Io le avrei fatto cantare qualcosa di più moderno e sensuale, tipo “Love Sex Magic” di Ciara con Morgan nei panni di Justin Timberlake e Francesco Facchinetti in quelli dello sgabello contro cui i due si strofinano. Voto 7 (con riserve, Skin è d’accordo con me)

Ambrasophie : Mezzogiorno – Jovanotti
Non scriverò gran cattiverie (chiiiii, iooooo?) questa volta, anche perché ormai sparare su Ambrasophie degli Orrori è come sparare su un carro funebre e su tutto il corteo al seguito. Dirò solo che le canzoni di Jovanotti sembrano talmente semplici che all’apparenza potrebbero essere approcciate da chiunque, ma all’atto pratico ti rendi conto che stanno bene in bocca solo a lui ed ogni tentativo di farle interpretare a qualcun altro privo del suo stile è un tentativo fallito, vedi Jury l’anno scorso (ma nel caso di Sofia sarebbe stato un fiasco in ogni caso). Voto 0 Negativo

Prima eliminazione: i Luana Biz contro Damiano. Io – sinceramente – eliminerei il secondo (anche se riguardando i voti che ho dato qui sopra non si direbbe, ma la mia coerenza va a braccetto con la mia incompetenza musicale, caro Signor Pasquale). A Morgan spetta la scelta fatale. Dopo tre ore di ragionamenti ad alta voce Damiano è salvo e i Luana Biz lasciano il programma (anvedi come c’imbrocca ‘sta Antonella Elia!). La scelta di Morgan puzza di vendetta, dato che Mara per due puntate consecutive, ha eliminato due suoi cantanti (Ornella e Mario).

Chiara: Medley Pink Floyd
Mi spiace essere così tanto dipendente dall’immagine da non riuscire ad apprezzarla appieno. Vocalmente è uno schiacciasassi, fisicamente un carroarmato. Nella mia testa Chiara funziona solo in parte, nonostante performance da “magna cum laude” (soprattutto magna). Voto 9 (ma solo per la potenza vocale, l’immagine lascia alquanto a desiderare anche a causa del rossetto al gusto di evidenziatore)

Francesca: Black Horse & Cherry Tree – KT Tunstall
Parola magica: “collocazionediscografica”. A ’ndò la mettiamo sta Francesca? Nell’ingresso di casa mia: dentro al vaso coi bambù ci starebbe benissimo, per esempio. Siamo sempre lì, non si discosta dalla solita piatta normalità, decisamente le manca la tempra della popstar. Andrebbe bene per un bel musical defilippiano, dove si può tranquillamente disperdere nella folla dei “cantattori” qualunque. Voto 5/6

Yavanna: La Vie en Rose – Edith Piaf
Eh sì, molto tempo fa loro la vita era rosa: vivevano tranquille nel boschetto e si esibivano in gorgheggi da passerotti in mezzo ai funghi prataioli. Oggi, scoperta la loro vena sexy, hanno una vita rossa, o meglio a luci rosse, dove i passerotti sono germani reali e i funghi prataioli dei porcini con gambi da 18 cm. Voto 18 (cm.) e lode (a parte gli scherzi brave davvero, per la prima volta)

Silver: Non Abbiam Bisogno di Parole – Ron
Manca solo  Nino D’Angelo e poi abbiamo finito i tributi ai cantanti con i capelli simili ai suoi. La prossima settimana si raserà e farà un rap alla Fabri Fibra, tanto ormai le ha provate tutte. Grande sforzo artistico di Luca Tommassini che rappresenta visivamente il brano stampando parole giganti su tutto lo studio e poi le fa scomparire per rendere l’idea che, delle parole, non abbiamo bisogno. Di lui (e di Silver), invece? Voto 3

Seconda eliminazione: Yavanna VS Francesca. Se venissero mandate a casa le Yavanna, la Maionchi rimarrebbe disoccupata e potrebbe pensare ad un prepensionamento. Ma dopo l’esclusione dei Luana Biz, sarebbe equilibrato eliminare (con tutti i [de]meriti del caso) Francesca, che su FB ha raccolto i seguenti lusinghieri commenti:

Un’ottima corista di passaparola

La collochiamo nei musical

bravissima per i jingle dei villaggi…

bravissima per la pubblicità del kinder bueno

Nessuna sorpresa, dunque: Claudia elimina le Yavanna, Mara elimina Francesca, Morgan (ancora una volta perfidamente decisivo e insopportabilmente logorroico) elimina Francesca. Grazie a tutto il popolo di Raidue Facebook e alla prossima!

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.