Michael Jackson due giorni prima

Impossibile non continuare a dedicare spazio a Michael Jackson, la cui scomparsa ha avuto l’effetto di riaccendere su di lui dei riflettori che da qualche anno a questa parte erano più spenti di quelli della zona industriale dove vanno ad imboscarsi le coppiette. I suoi album e le sue raccolte sono in vetta a tutte le classifiche del pianeta, con gioia degli eredi, dei creditori e degli speculatori. La morte improvvisa del cantante è avvolta ancor più nel mistero, dopo la diffusione dei video delle prove ufficiali dei suoi futuri concerti londinesi. Visto da sotto il palco il 23 giugno, nulla avrebbe lasciato intuire ciò che sarebbe successo due giorni dopo. Anche se tutto quel vento avrebbe potuto abbattere una mandria di cinghiali (mi piacerebbe conoscere le condizioni di salute della chitarrista bionda).

Intanto sembra sia stata decisa la data del funerale solenne: il prossimo martedì 7 luglio, a Los Angeles, che si preannuncia come una delle più grandi mobilitazioni popolari di tutti i tempi.

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.