Paola Iezzi (senza Chiara) – Alone

Ovvero come riciclare senza sforzi un post di due anni fa. A gennaio 2007, infatti, Chiara Iezzi esordiva da solista con “Nothing at all” e io scrivevo ciò. Oggi, per il debutto della cantante arrenbì Paola Iezzi (la cui miglior performance artistica che si ricordi è uno scapezzolamento estivo), mi sento obbligato a replicarmi. D’altronde, visto che le due sorelle non fanno altro che scimmiottare canzoni e stili altrui, non capisco perché io non posso copiare un post scritto da me stesso…

Io l’avevo preannunciato che sarebbe stata solo una questione di tempo, e poi Paola e Chiara avrebbero dato di matto. E la situazione è più tragica del previsto, visto che il duo formato dalle sorelle Iezzi si è inaspettatamente sciolto. Chiara è ufficialmente data per dispersa: la sensitiva Marisa, dopo aver letto i residui di glittering e acari della polvere sul palco del teatro Ariston di Sanremo, sta aiutando il reparto sommozzatori dei Carabinieri a scandagliare i fondali di un acquitrino nel ravennate, dalle cui melmose acque, finora, sono affiorati solo il curriculum della Gregoraci, le corde vocali di Maria de Filippi, il cadavere di Saddam Hussein e l’Urlo di Munch. Ma di Chiara neanche l’ombra. Paola, invece, deve essere fuggita dal protettorato di qualche centro di igiene mentale, perchè ora vagabondeggia per le strade del mondo pensando di essere i Royksopp. Vedere per credere, qui sotto c’è la versione originale del brano, mentre a questo link c’è la melodia di Alone sovrapposta al brano “Triumphant” della band norvegese.

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.