X Factor 2 – seconda puntata, chissenecronaca live. Eliminata Elisa Rossi

Mi ci hanno fatto ragionare su Facebook, per cui ho deciso: davanti a una Mara Maionchi non c’è Cristina del Basso che tenga (che poi magari ha bisogno lei di qualcuno che la tenga, perchè con quelle due zolle tettoniche che si ritrova, mica è facile stare in equilibrio). Peraltro ho visto un po’ di daytime del Grande Fratello in settimana e c’era sempre gente che piangeva, lacrimava, frignava. La prova della settimana era tagliare le cipolle, per caso? Ma bando alle ciance, qui si guarda X-Factor, il programma che ha la musica che batte sul due. Francesco Facchinetti, invece, meriterebbe di essere battuto come una cotoletta, d’altronde l’ha detto lui iniziando la puntata che stasera ci sarà “tanta carne al fuoco” (rubando uno dei classici tormentoni della sua maestra, adesso basta solo che dica “gatto in tangenziale” e l’opera Frankensteiniana di venturizzazione è completa).

Il secondo appuntamento di X-Factor si apre con un RVM che mostra un accordo sottobanco, finora tenuto nascosto al pubblico, tra Simona Ventura e Morgan, per eliminare lunedì scorso i Sinacria Symphony. Entrambi i giudici tentano di negare l’evidenza: scatta subito il momento polemico che conferma l’amicidimarizzazione già accennata la scorsa settimana. Per carità. Parte la gara.

Sisters of soul (gruppi). Le Sugababes diabetiche, cantano “Rosso Relativo” vestite di rosso. Banali forse più della settimana scorsa, già fanno fatica ad emettere dei suoni, figuriamoci cosa possono fare travestite da fragole di bosco e impegnate in movimenti coreografici degni di un manichino con la sciatica. La Ventura stronca a più non posso e una volta tanto c’ha pure ragione. Voto 1

Enrico Nordio (+25). Nonostante la mole e la poca agilità riesce a muoversi sul palco in maniera decorosa interpretando “Baby don’t leave me this way”. Purtroppo l’influenza deve avergli distrutto le corde vocali: parte bene, ma conclude il brano rauco come se gli avessero passato l’ugola col Gratì. Voto 6 e 1/2 di incoraggiamento (se fosse stato in forma avrebbe meritato un otto)

Ambra Marie Facchetti (16-24). Canta “Because the night”. Tomassini voleva farla esibire in tacchi da passeggiatrice, ma Simona ha insistito perché si presentasse con gli anfibi. Il resto del look è comunque da passeggiatrice. Per lei niente balletti o videoclip, ma le stesse scelte d’immagine della scorsa settimana. Ambra Marie se la cava, ma a me sinceramente non piace, ha la voce uguale a altre mille che cantano nei pub. Voto 5+

The Bastard Sons Of Dioniso (gruppi). Cantano i Depeche Mode in versione rockettara, un sacrilegio sotto un certo punto di vista, ma la performance – stavolta bisogna ammettere – è buona. Bel momento quando la Ventura chiama il gruppo “Bastard sons di sua sorella in carriola” e viene fischiata sonoramente dal pubblico formato da carampane trentine. Comunque, i tre Bastardi, hanno l’aria presuntuosa da bambinetti viziati e non si sono ancora guadagnati la mia fiducia, proprio come i Jonas Brothers. Voto 6-

Elisa Rossi (+25). Morgan sceglie per lei “On my own” che rese celebre la bambina Nikka Costa ad inizio anni 80. La mettono sopra un cubo con un ventilatore tra le gambe che le gonfia gonne. Non è che il bambino si prende il raffreddore? Sull’esibizione nulla da eccepire, veramente. Voto 9

Daniele Magro (16-24). Definito in settimana “l’ossimoro”. “Un’anima soul che entra nell’anima di tutti noi”, lo annuncia con grande originalità la Ventura. Canta “Think”: è la serata gay pride, evidentemente. Il pezzo è nelle sue corde, pure troppo: cioè è proprio il tipo di canzone che ti aspetteresti da lui. Meriterebbe 10 per l’esecuzione, ma sarebbe un voto da “pecora”: le scelte di una caposquadra così rasoterra vanno punite. Voto 7.

Grande ospite della serata Cesare Cremonini, annunciato con un entusiasmo che manco fosse Franco Bagutti. Cesare si esprime: “Qui è tutto bello, ma da casa è ancora più bello”. Ah beh. Un consiglio: se c’hai quella panza con i maniglioni antipanico al posto dei fianchi, cosa ti metti a fare le t-shirt strette da discotecaro tamarro?

Esito del televoto: Elisa a rischio di eliminazione, televoto scandaloso. La Ventura dice la prima cosa sensata della sua vita, affermando che attaccando le pietose Sisters of Soul ha spronato il pubblico a supportarle.

Intanto che Facchinetti si incasina con le telepromozioni, si avvia la seconda manche.

Giacomo Salvietti (16-24). Attacca “Io vagabondo” e stecca subito. “E’ il simbolo di un certo cattocomunismo da boy scout”, afferma Morgan. Neanche a me è piaciuto, voto 4

Matteo Becucci (+25). Canta “I should have known better”, con una parte tradotta da lui stesso in italiano. Era una sfida personale con Morgan, vinta, anche secondo Mara e Simona. E’ più Matteo e meno Morgan, stavolta. Voto 8

Farias (gruppi). Cantano Santana ed è normale che si trovino a loro agio. I miei timpani no, questa formazione di sosia di Renato Zero argentini mi fa orrore. Che tornino sulla bancarella all’angolo a suonare il flauto di pan e vendere collanine e cd new age. Voto -1000

Serena Abrami (16-24). Simona Ventura ne ha capito il mood: è una cantante intensa e ha bisogno di un vestito da cantante raffinata. Sarà per questo che le mettono addosso un impermeabile comprato in saldo alla Conbipel? Serena canta Mina, ma non esplode. La settimana scorsa mi sembrava un po’ Luxuria, stasera mi pare Anna Ammirati, il che non è mica un male. Confermo il voto: 6/7

Noemi (+25). Interpreta “Alba Chiara in versione 1.2”, dice Morgan, con nuovi accordi riscritti da lui. Si registra un incremento dei colpi apoplettici tra i fans di Vasco Rossi in questi ultimi 3 minuti a causa del nuovo arrangiamento in versione “allegretto andante”, ma io che non sono fan del Vasco nazionale, invece, apprezzo (soprattutto il coraggio). Non mi piace, però, che Noemi insista col look da figlia dei fiori. Voto 6 1/2.

Televoto: Farias in zona eliminazione. Ora, non vorrei ripetermi, ma: Elisa voto 9, Farias voto -1000. Provo a fare una previsione: Morgan elimina i Farias, Mara elimina Elisa. Decide Simona Ventura e io sono pronto a lanciare una sequela di improperi.

Lo sapevo, eccoli: khj@#*è^<Z %&D?^$%WVS khj@#*è^<Z %&D?^$%WVS !$£XX*°§§ Giuda @òè+34sXV khj@#*è^<Z miseriaccia £!$£XX*°§§ !$£XX*°§§ 1£%£Dw£/2 1£%£Dw£/2 Louise Veronica Ciccone 1£%£Dw£/2 @òè+34sXV !

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.