A shot at love 2 – finale: Tila Tequila si sente umiliata

Venerdì sera si è consumato lo struggente finale di stagione di “A shot at love 2 with Tila Tequila” il reality trash-cult di Mtv in cui la seminuda diva di myspace, alta un metro e un mp3, si metteva alla ricerca dell’amore bisex della sua vita. Ammetto di aver decisamente snobbato questa seconda edizione dello show (devo ancora digerire la prima e That’s Amore), ma da quel poco che ho visto, mi è sembrato che la furba Tila abbia voluto calcare la mano in maniera eccessiva sul lato “fiction-bovino”, in modo da trasformare quello che poteva essere un felice esperimento televisivo nel solito insostenibile peep-show da osteria. E per tenersi le porte aperte (e conoscendo Tila, non solo quelle) per la stagione numero tre, l’ultima puntata si è conclusa con la padrona di casa che sceglie la bionda Kristy per stare insieme “in the long run“, ma la ragazza rifiuta l’opportunità concessale, confessando (e quasi affogando) in un mare di lacrime artificiali, di non sentirsi ancora pronta. Se la finale della stagione uno aveva una minima parvenza di verità e concludeva uno spettacolo dall’insperato successo, rispettabile e innovativo  nello sviluppo genuinamente trash dei temi trattati, l’epilogo della season two possiede un marcatissimo clima da soap opera il cui copione sembra mutuato dagli episodi scartati di Beautiful. L’anno prossimo consiglio di metterci dentro anche Giorgio Mastrota e Gisella Donadoni con una bella televendita di materassi, tanto per chiudere il cerchio.

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.