Rodeofit, l’originale

All’inizio la mia preferita era la televendita delle pillole “Giorno e Notte“: in un clima di solennità degno della Notte degli Teleratti, dentro ad una scenografia di cartapesta e con l’entusiasmo di una lezione di catechismo al patronato, le solite quattro casalinghe sconquassate (Samantha da Varese, Carmela da Brescia e aggiungete altri due nomi e due città a vostra scelta) si ritrovavano a fare salotto esaltando i prodigi delle miracolose compresse dimagranti. Il tutto condito da una stupefacente sigla unz-unz, dalle lyrics senza alcun rispetto per la metrica.

Poi è arrivata la crema di bellezza Ellezza, un unguento portentoso all’estratto di lumaca, la panacea di tutti i mali, la cura definitiva per rallentare il processo dell’invecchiamento, far scomparire brufoli, foruncoli, ferite, pori aperti, pelle simile a pergamena, acne, cicatrici, verruche e qualsiasi altro problema occasionale, come le divergenze d’opinione con il vostro avvocato. Tra le testimonianze reali delle “persone come noi“, si faceva notare in particolare quella che “Ho preso la varicella. Ho 30anni ed è stato davvero terribile, perchè avevo pustole piene di liquido, cicatrici orribili e butteri di cui non si vorrebbe nemmeno sentir parlare.” Un vero shock anche per Dario Argento, insomma.

Oggi ho capito che per essere belli bisogna faticare, altro che assumere pillole e spalmarsi pomate restando seduti in poltrona. Questo è il motivo per cui mi sono votato alle le televendite degli attrezzi-fitness. Il benessere sopraggiunge già al primo fotogramma. Finora nulla aveva mai raggiunto i livelli sublimi della mai dimenticata Monika Sport: né l’Ab-fit, né la pedana vibrante, e nemmeno la cyclette manuale per pensionati artritici era riuscita a farmi sognare quanto il nuovissimo RodeoFit. Pensate che la sua efficacia è stata dimostrata da “prestigiosi studi universitari e numerose università mondiali“, tanto che il ministro Gelmini sta prendendo seriamente in considerazione l’idea di dargli un ruolo di rilievo nella sua riforma. Notate l’aggraziato movimento che questo macchinario vi porterà a fare, sentite l’ondata di gioia e di appagamento che solo questo straordinario prodotto vi potrà regalare (l’espressione di godimento stampata sul volto della modella dice tutto).

(via)

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.