Gigi d’Alessio – Superamore [VS] Laura Pausini – Invece no

Grande, grande, grande e tutta tempestata di tricolore la sfida musicale di oggi: davvero non si sa da che parte suicidarsi – ehm – schierarsi. Superamore è un singolo dalle sonorità incredibilmente innovative: dove Gigi D’Agostino ha fallito, Gigi D’Alessio colpisce, stupisce, spakka. Dimenticate l’elettronica tritamaroni francese degli Air o il rockafella-skank contaminato e insopportabile di Norman Cook; Gigi porta nei nostri i-pod e nei nostri cuori il sound supermoderno dell’intelligent-techno d’ultima generazione, quella con le percussioni gommose ed il synth che frigge, ispirata alla dub suonata nei migliori club di Detroit. Deadmau5, comincia a tremare! Il testo eccellente e la perenne ricerca linguistica, che va oltre il semplice uso creativo della lingua italiana, rende questo brano un imperdibile gioiello della nostra discografia. E nel cd singolo, una versione speciale tutta suonata con lo zufolo da Anna Tatangelo.

Laura Pausini: comunicatrice del nostro tempo, interprete e portavoce dei pensieri di noi giovani incompresi, mastodontica artista nazionale d’esportazione. L’incommensurabile cantautrice di Faenza abbandona sorprendentemente (e con grande rischio per la sua carriera) il sound in stile piadina romagnola per buttarsi a capofitto in qualcosa di unico ed inimitabile, mai tentato prima. Più originale di Lady Gaga, più trasgressiva di Katy Perry, più da ballare di Womanizer, più sconcertante di Disturbia. La produzione esecutiva di Bjork, Alanis Morisette e Wlady delle suonerie, si sente e si fonde in un crossover stilistico senza precedenti, in grado di generare nuove forme espressive pronte a fare tendenza estrema.

Due hit assolute da scaricare subito. Decidete voi dove.

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.