Salvate il soldato Vento

Flavia Vento, soubrette sottovetro dai neuroni sottovuoto, era partita con il buon proposito di “fare dei corsi di ballo attorno ad un bel falò” con le sue due amiche sudamericane, ma tra loro sono già cominciati i primi battibecchi. Si inizia sempre così: qualche mezza parola tra il detto e il non detto, le accuse di invidia e gelosia, per arrivare alle spinte, alle tirate di capelli, ai valletticidi reciproci. D’altronde è questo che vogliamo vedere, no? Lo scalpo di Belen Rodriguez, gli organi interni di Veridiana Mallmall, le adepte del calendivismo ridotte ad un mucchietto di silicone colato al sole. Bene: Flavia Vento è in nomination (contro il non famoso Alessandro “Mitraglia” De Giuseppe), Flavia Vento deve essere salvata. Anche perché non vorrete mica riportarla subito nel benessere della Patria: molto meglio che rimanga a Cayo Paloma, che continui a concimare le mangrovie, che corra il rischio di essere sbranata da un piranha o di ritrovarsi il cranio aperto da parte di qualcuno che lo scambia per un cocco.

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.