Cronistoria involutiva di un telefilm culto

Se le puntate inedite di un telefilm fu-cult vengono proposte come riempitivo del palinsesto estivo, buttate lì un po’ come un vassoio di plastica pieno di tramezzini dove la maionese è ormai diventata gelatinosa, un motivo ci sarà. Mi autocito:

12 febbraio 2007mood: all’inizio era amore

Tutto l’esprimibile è già stato espresso, gli spoiler in rete non si contano e io, che non ho Sky e non voglio scaricarmi le puntate da emule, sono sull’orlo della crisi d’astinenza da circa un anno. La speranza è che i livelli di mistero e i colpi di scena siano all’altezza di quelli della prima stagione e che si comincino a trovare alcune risposte ai fantastilioni di interrogativi aperti dagli autori dello script.

20 febbraio 2007mood: avvisaglie di un cambiamento

Ok, la puntata di stasera di Lost la considero un poco riuscito scherzo di carnevale. Se anche martedì prossimo rimaniamo su questi livelli, io avviso, faccio una pazzia e mi metto a guardare Stranamore con la Folliero e Costantino finchè non mi vengono le stigmate e mi sanguinano gli occhi.

03 dicembre 2007 – mood: la speranza è l’ultima a schiattare

Mi sarebbe quasi venuta voglia di cancellare Rai Due dalla memoria del mio televisore, se non fosse che stasera parte la nuova stagione di Lost

17 dicembre 2007 – mood: segni di cedimento

Avevo già avuto il dubbio, ma la puntata di stasera me ne ha dato conferma. Kate lentiggini è una lurida sgual, ehm, volevo dire, una affabile peripatetica. A parte questo, che roba è quella specie di elefante di fumo che accalappia la gente con la proboscide? Ma davvero io sto guardando un telefilm del genere, oppure è una puntata speciale solo per i clienti di questo “Best Western“?

oggi – mood: rassegnazione

Desolato, avevo abbandonato la visione dopo le prime puntate della terza stagione. Stasera ci ho riprovato, ma non ho notato queste entusiasmanti novità (per esempio, Kate lentiggini è ancora una lurida sgual). Mi sono anche messo d’impegno per tentare di colmare le voragini spaziotemporali della trama, chiedendo a mia madre (fan incallita della serie) di aggiornarmi, ma mi sono perso per strada quando ha attaccato con tutta una dissertazione sul flashback al contrario (????). Cioè: che roba è sto benedetto flashback al contrario? Mi devo preoccupare? Non è che in questa casa bisogna mettere sotto chiave le bevande alcoliche?

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.