Cosa succederà nel 2012

Impossibile non essere fan a prescindere del divulgatore scientifico Roberto Giacobbo: quello che ogni settimana a Voyager tira fuori dal cilindro una spiegazione diversa per dare un senso all’origine della specie umana, che illustra come potrebbe essere la vita su Alfa Centauri, rivela che i dinosauri non sono realmente estinti (dato che Mike Bongiorno campa ancora grazie alle televendite), sbugiarda Nostradamus e la cartomante Concetta, ma soprattutto visita un sacco di posti che vorrei visitare pure io, a spese dei contribuenti che pagano il canone (per inciso: soldi meglio spesi per lui che per i viaggi di pseudonozze di quella coppia di entusiasti cronici che presenta Linea Verde, sempre in preda ad un’overdose perenne di Alpenliebe panna e fragola).

Quali saranno le prossime mirabolanti scoperte di Roberto Giacobbo? Se lo chiede anche Gorneman nel neonato blog “2012 Apocalisse Nau“. Precisamente, cosa accadrà nell’anno domini 2012, anno che il conduttore nomina sempre più insistentemente? Bene, nel 2012, Giacobbo scoprirà che:

  • La Sfinge è stata scolpita a immagine e somiglianza di Sandra Milo;
  • Il cavaliere che fondò l’ordine dei templari si chiamava Silvio “qualchecosa”;
  • Gli Stonehenge sono l’ennesima opera incompiuta dello stesso progettista del ponte sullo stretto di Messina;
  • I cerchi nel grano non sono generati da forme di vita aliene, bensì dal rotolamento delle gonadi dei telespettatori dei programmi di Carlo Conti;
  • Elvis è vivo (su Little Tony non ci metterei la mano sul fuoco);
  • Ingerendo uno speciale composto elaborato dal Cern di Ginevra, a base di Red Bull e neutrini, è possibile viaggiare indietro nel tempo, ma non così tanto da riuscire a vedere com’era Fergie prima della chirurgia estetica.

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.