Lo Show dei Record / Terza puntata (col bambino più peloso del mondo e la regina dei rutti)

Non c’è nient’altro da aggiungere sul programma più visto della televisione italiana, quello Show dei Record forte di una media d’ascolto a dir poco invidiabile coi tempi che corrono, e che ci ha sollazzato per tre settimane in differita dalla Spagna con la mostruosa esibizione della follia umana. Amorevole il cane che salta la corda, tenerissimo il bambino più peloso del mondo (nei confronti del quale scatta il sentimento “coccolino concentrato” che Barbara d’Urso aveva già profuso verso il fratello maggiore nella puntata zero). Il distributore di latte oculare fa semplicemente ribrezzo a tutti tranne ad Anna Falchi che lo incorona senza paura nuovo recordman (ma lei, d’altronde, era vaccinata al peggio, essendo stata sposata con Ricucci), mentre merita un discorso a sè il cantante invertito.

Antonio di Modugno, uomo di mezza età in boxer (un po’ Pavarotti sgonfio – pace all’anima sua -, un po’ Mango e un po’ parcheggiatore abusivo), appeso ad un trespolo a testa in giù, canta per tre minuti e venticinque un repertorio di canzoni italiane. Bella idea da segnarsi e riciclare per un nuovo format: visto lo scarso risultato del recente quiz similkaraoke di Amadeus, magari appendere il conduttore per le caviglie potrebbe sortire un effetto positivo dal punto di vista dell’auditel. Geniale il matematico geekoso che in poco più di un minuto risolve, bendato, il cubo di Rubik. Ce l’avevo anche io da piccolo, poi ad un certo punto l’ho distrutto a martellate.

Jodie Tonno Parks, con tanto di corona dorata in testa, viene eletta regina dei rutti: riesce ad emettere melodiosi suoni dall’esofago a secco, unica donna al mondo che riesce quasi a eguagliare in decibel la potenza maschile. Ma anche in questo le donne vogliono la parità dei diritti adesso? La donna più piercingata del mondo ha 5350 pezzi di metallo sparsi nel corpo, di cui 1200 interni. La d’Urso non capisce cosa si intenda per “interni” e la tizia si offre per farle un disegno. Domanda ricorrente: “Come fai a lavarti?” (senza arrugginirti, aggiungerei), risposta: “Mi faccio la doccia”. Match donna piercingata – d’Urso 2 a 0. Barbara dimostra di conoscere anche alla perfezione l’inglese quando, per invitare la donna metallica ad alzarsi dalla sedia, le dice: “You have to wake up“. Era un presagio, perchè nessuno dormirà stanotte, dopo aver visto l’orrida personaggia trafiggersi la lingua con una spada (e, purtroppo, non sto parlando della d’Urso).

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.