Who cares? di fine anno

  • 5) Partita persa. Dell’ultimo album di Paola e Chiara, “Win the game“, non v’è traccia in classifica alcuna. Io avrei voluto scaricarmelo illegalmente da qualche sito losco o dal p2p, ma anche lì non l’ho trovato. Evidentemente è qualcosa di talmente inascoltabile che anche i pirati si rifiutano di diffondere.
  • 4) Paris Hilton perde l’eredità. Era proprio qui nella mia borsettaha dichiarato la bionda ex ereditiera “insieme alla verginità. E tutto a un tratto …puff, scomparse entrambe“.
  • 3) Scalo(gna) 76. Il nuovo programma musicale del sabato pomeriggio di Rai 2 è esattamente come me l’aspettavo: uno show lobotomizzato da ronfata in divano, giustamente cassato dall’auditel. Al confronto, Discoring di Cecchetto era avanguardia futurista. Poi vorrei che qualcuno mi illustrasse la fenomenologia di Daniele Bossari: uno che dalla Dancefloorchart di Mtv di un decennio fa non ha mai progredito, nonostante gli abbiano fatto presentare di tutto, in tutte le fasce orarie e su tutte le emittenti nazionali, ottenendo sempre e solo clamorosi fiaschi. Mi chiedo in quale altro ambito professionale, se non nel fatato mondo della tv, una persona che inanella una tale serie di insuccessi possa rimanere ancora indisturbata al suo posto, con la illimitatamente rinnovata fiducia di autori e produttori.
  • 2) Trenta centimetri di dimensione artistica. Arriva su Fox il reality che racconta la vita di Rocco Siffredi. Anziché in cellulosa, la pellicola che conterrà il girato sarà in lattice zigrinato, aromatizzato alla banana.

Top “…Who cares?”

  • 1) Michael Jackson è cresciuto. Ed ha finalmente incominciato a farsi la barba. Ci vuol pratica, però.

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.