Ecco un bel meme…

…di quelli che più inutili non si può, bello pregno dell’autoreferenzialità blogosferica che ci piace tanto, e proprio per questo ho deciso di partecipare. Quattro domande, quattro risposte. Pronti? Via.

Cosa ti ha spinto a creare un blog?

Il mio primo blog lo aprii perché ormai ce l’avevano tutti e io non volevo essere da meno. Semplice curiosità e voglia di adeguamento, quindi. Era il 7 maggio 2005 e desideravo rivelare al mondo i miei più intimi pensieri (non sono mai stato molto bravo a farlo nella vita reale e ritenevo che un blog potesse essere adatto allo scopo) e trovare qualcuno con cui condividere le mie sfighe. Era un blog su Splinder, piattaforma famosa ma poco user friendly, a mio avviso: scrissi soli 4 post, dai toni molto depressi. In sei mesi ebbi una sessantina di visite (metà delle quali mie) e due commenti. A dicembre spirò.

Chissenefrega, invece, l’ho creato con molta voglia di cazzeggio e nessuna aspettativa, quel “famoso” (?) 27 giugno 2006. E oggi, senza falsa modestia, è un piccolo orgoglio personale in una fettina minuscola di blogosfera.


Il tuo primo post?

Sull’altro blog mi sembra si intitolasse “Ci sono anch’io” o una cosa del genere. Triste. E obbrobrioso.

Su Chissenefrega, “Grand Opening“, nato in contemporanea con “Tanto per capire il livello“. Si parlava già di Paris Hilton: ad un anno e mezzo di distanza sono fiero di essere riuscito a mantenere una coerenza editoriale.


E quello di cui ti vergogni di più?

Tutti i quattro post del vecchio blog, più un paio di Chissenefrega che ho dovuto cancellare per cause di forza maggiore.


Quello di cui vai più fiero?

Tutti! Ma se proprio devo scegliere, quello sulla finale di Amici 2006, che grazie ad una serie di congiunture favorevoli, ha fatto registrare ascolti record per questo blog.

Grazie a Daniele che mi passa la palla, che ora calcio da allenato fantasista nelle aree di Toni Municipio (che proprio oggi festeggia un anno di blog), Alessia Tendallegra (dalla quale avanzo un chupa-chups alla coca cola) e del promettente giovanotto Iado, il quale, in sordina, senza nemmeno avvisarmi (che poi queste cose le scopro da me e rischio l’infarto), pubblica alcuni miei post commentando:

vorrei tanto che questi post fossero miei..ma non lo sono! i miei in confronto fanno schifo, da grande voglio essere un blogger come lui! il link è www.chissenefrega.net – quest’uomo è geniale.punto.

Lacrimuccia (cioè tu, Iado, vorresti diventare come me? Ma non è meglio se ti droghi come tutti quelli della tua età?).

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.