Intervista col fumettaro

Ringrazio Toni Municipio (aka Anto), vicino di blog e già volto noto su queste pagine, che si è improvvisato infiltrato speciale al Lucca Comics, la più importante rassegna italiana dedicata al mondo del fumetto. Toni porta a casa una intervista esclusiva (con dedica, di cui sopra) al nostro amico Cius, creativo progenitore dei simpatici Quiff e Vermiglione. Dice Cius:

Da piccolissimo avevo già i Topolino tra le mani e cominciavo a ricalcarne le copertine per gioco. […] le comic strip arrivano per ultime e sono state un amore folgorante. Sono dannatamente difficili da fare, […] comprimere un’idea in tre, quattro vignette è un lavoro talvolta frustrante e stimolante al tempo stesso.

Quiff è nato davvero in una notte buia e tempestosa. Era estate, pioveva a dirotto, ero al tavolo da disegno e ho cominciato a scarabbocchiare […]. Spunta questa testa con i ciuffi dal foglio e io cominico a parlarci, come fosse il classico “caro diario”, solo, a fumetti.

A differenza di un Lupo Alberto, dove gli animali sono il siparietto della vita reale, in Quiff questo non succede. […] E’ tutto sospeso in una dimensione diversa, legata al reale ma su livello differente, a tratti onirico.

Vedere Quiff sugli scaffali delle librerie sarebbe davvero una grossa soddisfazione, inutile negarlo, ma se dovesse succedere mi piacerebbe fosse in buona compagnia.

L’intervista completa è pubblicata nella folle casa di Toni Municipio.

Grazie Cius, bravo Toni. Mi siete piaciuti: una sinergia vincente, questa. Siete una bella coppia, la prossima volta vi mando insieme a fare qualche scoop pericoloso, che so, portare in patria un alligatore del Mississippi, per esempio.

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.