La Chiesa contro Britney Spears

Oggi è stato il grande giorno: chi se l’è comprata la ciofec… ehm, volevo dire, il nuovo attesissimo album di Britney Spears, Blackout? Ah, io no di sicuro. Ma l’ha fatto Bill Donohue, presidente della Catholic League di New York (un’associazione per la difesa dei diritti dei cattolici che spesso scaglia anatemi e grani di rosario contro film, programmi televisivi, canzoni e quant’altro sia ritenuto lesivo dell’immagine del “buon cattolico”), il quale definisce l’artwork del nuovo disco di Britney “il fondo del barile”. In una foto del booklet, infatti, la bolsa cantante di Gimme More tenta di sedurre un prete in confessionale, ma mai come in quel momento il ministro della Chiesa sembra voler rinnovare il proprio voto di castità (fonte).

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.