Who cares? della settimana / 2

  • 5) Vado fiero di essere uno dei pochi a non aver mai preso posizione alcuna sul difficile caso di Garlasco. Anche se certi momenti, quali i sospetti sulle Gemelle K o la bicicletta incriminata ospite d’onore da Bruno Vespa a Porta a Porta, avrebbero meritato qualche commento macabro/trash;
  • 4) Ugly Betty chiude la prima stagione dimezzando gli ascolti rispetto all’esordio. Italia Uno è in dubbio se proporre la seconda in prima serata, oppure se posizionarla in un’altra fascia oraria. Orgoglioso di aver abbandonato questo telefilm-fuffa alla seconda puntata;
  • 3) La lacrimevole storia (sì, guarda, sto ancora asciugando i fazzoletti) del pensionato sardo che rubava al supermercato perché costretto da uno stato di indigenza, era una totale bufala. Il che dimostra quanto sia sempre più allo sbando il giornalismo italiano, nonostante Aldo Grasso ritenga che tutti i suoi colleghi che scrivono sui giornali siano “grandi scrittori“;
  • 2) In un sondaggio dell’emittente britannica UKTv Gold, la tristemente nota esibizione di Britney Spears agli MTv Awards è stata definita un “crimine contro la coreografia“. Sono d’accordo, ma loro non hanno visto il balletto con le piramidi di formaggio a Miss Italia;

Top “…Who cares?” of the week:

  • 1) Gli emoticons (oppure le emoticons? boh…) compiono 25 anni. In questo momento sono indeciso se dire “auguri” oppure “LOL”.

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.