Benjamin Braxton & Neja – Catwalk

Ieri mi è arrivata una mail spam che mi avvisava del ritorno sulle scene musicali di Neja [yaaaaawn, sbadiglio #1]. Come sarebbe a dire “Chi acciderbolina è Neja?“. E’ una delle prime dance-queen italiane, lanciata a metà anni 90 dalla hit Restless“. Hit mai più replicata, anche se qualche anno più tardi con notevole lungimiranza – forse pure troppa – la cantante torinese si riciclò in versione pop, riuscendo a vincere nientepopodimenoché un “Disco per l’estate” con il brano “The Game” [yaaaaawn, sbadiglio #2]. Dopo quello, un vortice verso il rapido oblio, seppure Neja abbia continuato a sfornare singoli su singoli. Tutti più o meno passati inosservati. Un paio d’anni fa l’ultimo tentativo di riemergere dal dimenticatoio, stavolta con una canzone dalle sonorità quasi r’n’b (ma molto quasi), liberamente ispirata all’ultima Gwen Stefani. “Who’s gonna be” (di Neja) fu un disastro, ma “Hollaback Girl” (della Stefani) un successo planetario. Chiediti il perché [yaaaaawn, sbadiglio #3].

Dopo aver esposto sul suo sito le interessantissime polemiche con la sua ex casa discografica che l’ha giustamente cacciata fuori dai piedi a seguito degli innumerevoli flop [yaaaaawn, sbadiglio #4], Neja, ormai sosia di Antonella Mosetti, si ripropone oggi nel declassato ruolo di vocalist di Benjamin Braxton, una specie di Tommy Vee d’oltralpe (solo un po’ più sfigato). Va bè, facciamola breve. Questa “Catwalk” tenta un tiepido crossover pop/trance, ma finisce con l’essere la solita canzone house/electro, come ce ne sono una marea in giro, molte delle quali ben più degne di nota e con ritornelli anche più gradevoli rispetto a “I’m walking like a cat on the catwalk“. Una volta la dance-music divertiva; oggi annoia. Yaaaaawn, sbadiglio #5.

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.