Chisseneconcorso: and the winner is… (stavolta è vero)

Eravamo rimasti qui:

ora so che siete tutti sulle spine. Prima di cliccare su “continua” e scoprire chi sia il fortunato che la sorte ha baciato in fronte, potete giocare un altro po’ con la suspance, verificando se appartenete ad una di queste categorie:

Il vincitore è un uomo (già vedo tutte le mie fans di sesso femminile unirsi in uno sconfortato “oooooh”, mentre chinano il capo verso destra in una smorfia delusa, pensando che non mi leggeranno mai più. Per farmi perdonare magari vi darò il mio numero di cellulare, eh);

Il vincitore ha un blog (un blog che preferisce la qualità alla quantità, gestito sulla piattaforma WordPress: ecco che i soliti penseranno che c’è un inciucio e che ho fatto vincere un mio “vicino di casa”);

Il vincitore ha recentemente definito i contest su internet una “smania da celopiùlunghismo” che “porta ad essere un po’ “mign*tte”, fare di tutto per essere visibili, piacevoli, positivi…” (ovviamente non sapeva ancora di aver vinto il Chisseneconcorso: adesso sono indeciso se assegnargli una penalità oppure sbeffeggiarlo pubblicamente, ma penso proprio che opterò per la seconda, ora che anche lui fa parte del sistema).

Signore e signori, il vincitore del Chisseneconcorso 2007 è (una frase che ho sempre sognato di dire, insieme a: “Dirige l’orchestra il Maestro Peppe Vessicchio”)

Qui il link al blog di Daniele, nel caso in cui desideriate complimentarvi con lui o contattarlo per farvi prestare la Chissenetazza.

Ringrazio, naturalmente, tutti quelli che hanno partecipato, e chissà che in futuro non ci sia l’occasione per promuovere un altro simpatico contest. Anche perché ho svariate chissenemagliette da sbolognare e poi mi piace, ogni tanto, essere “un po’ mign*tta“.

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.