Il trashregalo più gradito

Non pensavo di riuscire a ricevere anche dei regali per il mio trentesimo compleanno, per cui ringrazio pubblicamente chi mi ha donato la maglietta supertrendy da vero giovinastro, la sveglia psichedelica, i prodotti per la cura del corpo (crema idratante e gel esfoliante, che non so bene a cosa servano, proverò a spalmarli su una fetta di pane) e altre due tre cosette inutilmente carine. Ma devo fare un monumento alle mitiche Monica, Michela e Barbara, un tris d’assi che mi ha inviato un inatteso saggio letterario di grande levatura, a patto che poi glielo presti (sarà fatto, ma prima lo leggo io). Un libro che avrei sempre voluto tenere tra le mani, ma che ogni volta che sono entrato da Feltrinelli non ho mai avuto il coraggio nemmeno di sfiorare (ricordo che una volta presi in mano il dvd del greatest hits di Britney Spears e lì vicino c’era una commessa che mi guardò schifatissima, come se avessi commesso il peggiore dei reati; arrossii e balbettai, dopo una risatina nervosa: “de-devo fe-fare un rega-ga-lo a mia cu-cugina ihihihihihi” mentre lei mi girava le spalle). Ora finalmente ce l’ho, ora non devo più temere.

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.