Festivalbaratro

Tre città, quattro serate spalmate su sei prime time televisivi e un grande senso di manifestazione organizzata al risparmio, dove la miglior stella pronta a brillare dovrebbe essere Avril Lavigne. Tristezza unica, questo Festivalbar 2007, anche a partire dai conduttori. Non che quelli delle ultime edizioni abbiano particolarmente brillato (la coppia De Luigi/Incontrada forse è stata la migliore dei tempi recenti, Chiabotto/Blasi/MagoForest assolutamente da dimenticare tanto quanto Maccarini/Grandi), ma il quartetto Canalis/Silvestrin/Golia/Nardi ispira meno fiducia dei “quattro figli di” del Sanremo ’89.

Io mi auguro che la kermesse musicale più importante dell’estate sia un successo, ma meriterebbe di floppare solo per la seguente dichiarazione di Enrico Silvestrin:

Ero diventato una sorta di cellula dormiente del mondo musicale, Andrea (Salvetti, NdCsnf) l’ha riaccesa con questa proposta. Lo ringrazio per avermi tenuto sempre fermo nel cast. E’ una proposta che non si poteva rifiutare, da tanti anni avrei voluto farla ma non era ancora capitata l’occasione e sono contento che ciò avvenga quando non sono più solo un conduttore televisivo ma mi cimento anche nella recitazione in una serie di successo. Metterò la mia essenza di vita nella musica con passione ed entusiasmo per ripagare la fiducia di Andrea e di Mediaset e del mio agente Lele Mora che hanno creduto in me. (fonte)

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.