Aspettando Sanremo – Placebo (2001)

Tra due settimane il teatro Ariston verrà ripulito dalle ragnatele (ma solo perchè Milva e Dorelli vogliono portarsi dietro le proprie) e restituito alle cinque, sempre controverse, prime serate di Rai Uno. Io non so se ce la farò a seguire ogni sera Festival e Dopofestival (quest’ultimo, per come stannno attualmente le cose, sembra sia l’unico avvenimento leggermente interessante della 57ma esumazione della canzonetta old-style). Ho quindi deciso di cominciare a prepararmi psicologicamente facendo riaffiorare alla memoria spezzoni meritevoli tratti dalle edizioni più recenti.

Anno 2001: gestione in mano alla fallimentare ditta Raffaella Carrà, Megan Gale e Massimo Ceccherini. Tra i Big vinse Elisa con Luce (tramonti a nord est). I Gazosa trionfarono tra le nuove proposte con Stai con me (forever). Entrambi i brani prodotti dalla Sugar di Caterina Caselli, entrambi i titoli “parentesizzati”. Ma l’avvenimento memorabile di quell’edizione fu (oltre alla beatificazione di Eminem da parte di Mamma Raffa) l’esibizione dei Placebo con chitarra spaccata e platea in rivolta. Geniale l’entrata in scena finale di Megan Gale, la quale, indifferente al patatrac, lanciò come niente fosse uno spot della Regione Liguria.

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.