Mentos e Coca Cola

YouTube, è una fonte inesauribile di idee e curiosità: lo sanno tutti, compresi Nicola Savino e Deejay Angelo, i quali, da un paio di domeniche, propongono a “Quelli che il calcio e…“, l’ormai famoso esperimento delle Mentos tuffate nella Coca-Cola. Anche io volevo trattare l’argomento qualche mese fa, quando è scoppiato il fenomeno. Ma ne aveva già parlato chiunque, anche il mio salumiere nel suo blog, quindi mi sembrava che fosse un’inutile perdita di tempo e di bytes. Ma visto che i due inviati della Mona Nazionale hanno riportato il tema in auge, ho deciso di tornare sui miei passi e proporre anche io uno dei tanti video che tutti possiamo replicare a casa nostra, possibilmente non sul divano di alcantara (ma se il divano si trova a casa della nonna, allora lo possiamo fare, perchè, notoriamente, i divani nelle case delle nonne sono sempre ricoperti col cellophane originale risalente all’epoca del’acquisto).

Nel frattempo che voi vi chiedete se siano più letali gli ingredienti della formula segreta della gassata bevanda caffeinica, o quelli delle apparentemente innocue caramelle al gusto menta, io mi interrogo su un altro quesito. Cioè mi chiedo il motivo per cui Savino compaia come autore del programma domenicale di Raidue, percependo un doppio stipendio (dalla Rai come professionista e dalla Siae per i diritti d’autore sui “testi scritti a quattro mani con il signor Raffaele Domenico“) quando le sue idee autorali (e quelle del signor Raffaele Domenico) si limitano ad una navigata su internet. I diritti d’autore sui suoi penosi siparietti con Dj Angelo, divertenti come un attacco di diarrea che ti sorprende tra le ortiche, dovrebbero essere versati ai ragazzini brufolosi che hanno inventato il giochetto in un periodo che si perde nella notte dei tempi dello streaming su YouTube. E poi magari Savino è uno che si lamenta (come tutti quelli che lavorano nel “mondo dello spettacolo”) che la gente usa internet in maniera illegale. Ma rubare le idee altrui spacciandole per proprie, lucrandoci sopra, per giunta, non è che sia proprio la cosa più onesta del mondo.

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

About the author

Chissenefrega

© 2006-2014 - Chissenefrega 2.0 #whocares #zeroodio #tantoammore - Created by Meks. Powered by WordPress.